Guardare il porno con gli Oculus Rift: piace la realtà virtuale aumentata

26 maggio 2015, Marta Moriconi
Guardare il porno con gli Oculus Rift: piace la realtà virtuale aumentata
Dopo il fallimento dei Google Glass, la "vista cibernetica" ha un nuovo alleato: gli Oculus Rift. In realtà in questo caso si tratta di una realtà aumentata che sarà in commercio nei primi mesi del 2016.

Il visore inventato dalla Oculus, società acquistata lo scorso anno per due miliardi di dollari da Mark Zuckerberg, e studiato inizialmente per i videogiochi ‘immersivi’, pare abbia un futuro nel porno.

Il dispositivo ha già avuto un’accoglienza eccellente da parte di tutti, dagli sviluppatori ai semplici appassionati che lo hanno utilizzato fino agli spettatori, ma è l'intrattenimento hot che vince su ogni campo. 

Lo schermo da indossare sul viso per la realtà virtuale fa amare ancor di più le donne nude. 

A quanto pare l’interesse del mondo del cinema hard agli Oculus Rift piace e anche ai suoi ideatori, che hanno ammesso: “Noi non controlliamo i software che possono girare sulla piattaforma. E questa è una gran cosa”. E tutto questo ad appena 350 dollari.

Si sa, gli imprenditori non hanno peli sulla lingua e guardano al lucro, così Palmer Luckey nel corso della “Silicon Valley Virtual Reality Conference” parla chiaro e in merito alle App a contenuto pornografico create per il visore  parla di un futuro produttivo per loro. 

Ma c'è tempo: i visori Oculus Rift arrivano nel 2016.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]