Scotto (Sel) su "Possibile": «Un Congresso per un nuovo partito di sinistra»

26 maggio 2015, Andrea De Angelis
Civati lancerà a giugno "Possibile", un movimento a sinistra del Pd. Intanto su IntelligoNews il capogruppo di Sel alla Camera plaude all'iniziativa dell'ex democratico, sottolineando come essa sia già da un anno un'associazione alla quale il suo partito ha aderito sul territorio. Arturo Scotto poi, parlando di F35, annuncia: "Prima dell'estate la mozione di sfiducia per il ministro Pinotti". 
Scotto (Sel) su 'Possibile': «Un Congresso per un nuovo partito di sinistra»
Iniziamo dal nome. Le piace Possibile come scelta? C'è già chi in rete ha ironizzato su questo...

«Io vedo una suggestione molto affascinante, legata a un'idea di una politica che non è rassegnazione, mera continuazione di quello che appariva e appare scontato. Cioè che debbano vincere sempre gli stessi, che debba esserci una perpetrazione del potere nelle mani di pochi. Mi sembra che il nome sia azzeccato». 

Ricordiamo che in realtà Possibile è già l'associazione di Civati, presentata nel luglio 2014 a Livorno insieme a Gianni Cuperlo e al suo segretario, Nichi Vendola. 

«Esatto, il progetto viene da lontano. Un'associazione con cui sul territorio già da tempo facciamo iniziative comuni». 

Civati ha detto che Sel è un interlocutore naturale. Le chiedo allora, ricordando le parole di Vendola quando nacque Sinistra Ecologia e Libertà, quel nascere per morire riferendosi a un progetto ancora più grande: siamo arrivati al compimento di un percorso? Quelle parole stanno per diventare realtà?

«Io lo auspico, noi siamo nati per costruire una sinistra più ampia, capace di mettere al centro un progetto di governo. Oggi, o meglio dopo le elezioni regionali, matura finalmente la possibilità di dispiegare questa idea. Abbiamo bisogno di dare gambe, cuore e cervello ad una nuova sinistra e questo è un lavoro che dovrà impegnarci da ora a quando sarà maturo il tempo per fare il Congresso fondativo di un nuovo partito».

Continua intanto la battaglia di Sel sugli F35. Sfiducerete il ministro Pinotti?

«Qui si stanno prendendo in giro il Parlamento e i cittadini italiani. Sei mesi fa abbiamo votato una mozione che ha come primo firmatario l'onorevole Scanu, esponente del Pd, che prevedeva il dimezzamento delle spese per gli F35. Ora nel piano pluriennale per la Difesa vengono previsti 10 miliardi di euro per la realizzazione di trentotto F35 di qui al 2020. Nel piano è previsto che successivamente la spesa verrà incrementata per completare ulteriormente il programma. Non c'è dunque nessun dimezzamento, l'unico che aveva operato una riduzione significativa degli F35 era stato il ministro Di Paola del Governo Monti, ma stiamo parlando appunto di un altro tempo e di un altro esecutivo». 

Quindi presenterete una mozione di sfiducia?

«Dinanzi a tutto questo il ministro Pinotti non può sedere neanche un minuto di più dove sta, ci sarà una mozione di sfiducia». 

Lo farete prima dell'estate?

«».

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]