La Boldrini pesca in casa Loiero

26 marzo 2013 ore 10:54, intelligo
La Boldrini pesca in casa Loiero
Mentre ieri il presidente incaricato Pier Luigi Bersani  incontrava le parti sociali per consultarsi anche con loro sul futuro del suo governo, è stato avvistato in Transatlantico l'ex governatore della Calabria Agazio Loiero
, del centrosinistra,  condannato in appello nell’ambito del processo “Why not”, che indagava su un presunto comitato d’affari politico che avrebbe gestito i soldi destinati alla Calabria. Un anno di reclusione per il reato di abuso d'ufficio: questa è la sentenza di secondo grado. Loiero aveva perso la riconferma a candidato Governatore per il centro-sinistra, ma comunque la sua area politica lo aveva eletto consigliere, e oggi, passando dall’ Dc, Ccd, Udr, Margherita, Pdm, che ha fondato, è in “Autonomia e diritti” e riveste la carica di coordinatore nazionale del Mpa. Ma la presenza non è passata inosservata  non per questo motivo. Piuttosto pochi giorni fa la figlia Valentina, proveniente dal Tg5, è stata nominata responsabile della comunicazione della presidente della Camera Laura Boldrini (qualcuno dice con la prospettiva di diventare capo ufficio stampa della Camera nel prossimo mese di giugno). Loiero, il 16 marzo scorso, aveva salutato entusiasticamente con un comunicato la nomina della Boldrini e la chiamata a un «impegno significativo, degno del suo talento e intelligenza. Di lei mi piace ricordare il prezioso contributo che diede alla legge regionale per l'accoglienza dei richiedenti asilo, votata su mia proposta». Insomma nel segno della nuova politica, gioisce anche la vecchia.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]