Marò, il governo del fare si prende un mese di tempo

26 marzo 2014 ore 13:34, intelligo
Marò, il governo del fare si prende un mese di tempo
La parola-chiave è “internazionalizzazione”. Ma a che prezzo? Serve un mese, alias l’ennesimo rinvio. Di “internazionalizzazione” parla il commissario ad hoc del governo Staffan De Mistura che davanti alle Commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato riferisce sul caso e dice che è stata avviata una “iniziativa internazionale” che “dovrebbe produrre effetti concreti nel giro di un mese, massimo”.
De Mistura aggiunge di non voler fornire troppe informazioni su questa iniziativa, “anche per non rendere troppo formale una posizione che è ancora in formazione” e perchè “da parte della controparte ci potranno essere delle contromosse”. Il commissario straordinario spiega inoltre che in passato quando l’India aveva promesso un processo rapido da concludere in tre mesi, l’Italia era aperta anche a questa ipotesi, ma adesso che l’opzione è tramontata, l’Italia ha scelto “senza ambiguità” la strada dell'internazionalizzazione e ha lavorato “in tutti consessi internazionali a questo scopo”. Non è un caso che domani Renzi ne parli con Obama nel corso della sua visita a Roma. Ma il punto è che il tempo passa, i risultati non arrivano e Salvatore Girone e Massimiliano Latorre hanno già superato la boa dei due anni in India.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]