Germanwings, Gabriele Adinolfi: "Ecco perché è terrorismo contro Spagna, Germania e Francia"

26 marzo 2015, Andrea De Angelis
Altro che in fondo alla lista delle possibilità. Per Gabriele Adinolfi è "molto probabile" che il terrorismo sia la spiegazione dell'incidente aereo avvenuto due giorni fa in Francia causando 150 vittime tra passeggeri e personale di volo. 
Il mistero della cabina per lo scrittore e giornalista italiano è presto risolto: "Lì dentro non c'era nessun pilota in grado di proseguire la rotta"...

Germanwings, Gabriele Adinolfi: 'Ecco perché è terrorismo contro Spagna, Germania e Francia'
Dopo le indiscrezioni riportate dal New York Times l'ipotesi terroristica, mai esclusa ma sempre messa in fondo alla lista, non è più così remota. Lei che idea si è fatto 48 ore dopo la tragedia dell'A320 Germanwings?

«Come diceva Andreotti a pensare male si fa peccato, ma si indovina sempre. Ogni tanto mi sembra di essere paranoico quando vedo delle manovre, ma in realtà sbaglio sempre per difetto». 

Dunque considera l'ipotesi terroristica?

«La vedo molto probabile». 

Le cabine dopo l'11 settembre sono blindate, ma c'è un codice che conoscono solo i piloti per entrare. Cosa è successo allora?

«Non so se c'era un altro pilota in cabina e non so ovviamente se è suicida. Si ricorda l'11 settembre le famose telefonate intercettate di alcuni passeggeri che chiamavano da un aereo su cui in realtà non sono mai saliti?».

Cosa intende dire?

«Dopo si costruisce quello che si vuole. Non so come è andata, ma so che quel giorno il Re di Spagna era per la prima volta in visita ufficiale in Francia e che da poco Hollande, insieme con la Merkel, aveva coordinato l'idea di creare una flotta europea con italiani, spagnoli e francesi per proteggere le coste mediterranee dalle minacce dell'Isis e credo che questo non dovrebbe piacere né agli Stati Uniti, né all'Inghilterra e né a Israele». 

Possiamo anche immaginare un pilota che è andato contro le montagne per evitare altri obiettivi?

«Non credo, anche perché da come è andata la rotta il calo costantemente regolare mi fa pensare che non ci fosse alcun pilota in grado di intervenire. Però posso anche sbagliare». 

L'assenza di rivendicazioni ha un significato?

«Gli attentati terroristici sono di due nature. Ci sono quelli che servono per l'opinione pubblica interna così da favorire il Governo in carica e quelli delle guerre parallele, oblique, diagonali con messaggi pesantissimi che il Governo in loco deve conoscere, capire, ma anche nascondere per non dimostrare la sua debolezza. Quando è un'operazione di guerra le rivendicazioni anche se arrivano vengono nascoste perché il Governo deve difendersi». 

Anche nell'era di internet si possono nascondere?

«Chiunque può fare una rivendicazione, dunque non hanno un valore particolare...».

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]