Primarie a Napoli è sempre più bufera. Partecipa anche Ncd, anzi no

26 novembre 2015 ore 19:40, Andrea Barcariol
Primarie a Napoli è sempre più bufera. Partecipa anche Ncd, anzi no
Il comunicato stampa del Pd di Napoli di ieri non è certamente passato inosservato e ha scatenato il panico all'interno del Pd. Conteneva infatti l'annuncio che Ncd a Napoli avrebbe partecipato alle primarie di coalizione assieme a Psi, Verdi, Scelta Civica, Idv, Repubblicani Democratici, Ricostruzione Democratica, Centro Democratico e Udc. Dopo il veto di Renzi sulle candidature degli ex sindaci alle primarie, per fermare Bassolino, altra benzina sul fuoco delle polemiche.

Poi però è arrivata la smentita che si è fatta attendere un giorno. A farla è stato Gioacchino Alfano, sottosegretario alla Difesa e coordinatore campano.
«Il Nuovo Centrodestra non parteciperà mai alle primarie del Pd in Campania per la scelta del candidato sindaco. Si tratta di una questione interna a un’altra forza politica. In Campania stiamo lavorando nei quattro capoluoghi di provincia e nelle città che andranno al voto in primavera, per dare le migliori risposte al territorio». Una dichiarazione che però non ha sciolto tutti i dubbi e spento le polemiche, alimentate, come da abitudine, dalla minoranza del Pd, con Renzi nel mirino.

Primarie a Napoli è sempre più bufera. Partecipa anche Ncd, anzi no

«Arriva però l’annuncio che il Nuovo Centrodestra a Napoli parteciperà alle primarie del Pd. Spero che arrivi presto una smentita da parte dei vertici del Nazareno. Chi lo ha deciso? E che fine ha fatto la moratoria?» domanda il leader di Area Riformista e deputato Pd, Roberto Speranza aggiungendo che è finito il tempo dei  «giochi delle tre carte» e soprattutto «Basta partito della Nazione, noi siamo il Pd e dobbiamo ricostruire il centrosinistra. E il centrosinistra non si può ricostruire con una forza politica che si chiama Nuovo Centrodestra». Sulla stessa lunghezza d'onda il senatore di Sinistra Italiana Peppe De Cristofaro, campano, che si chiede «può un partito che si chiama Ncd, acronimo di 'Nuovo Centrodestra' partecipare ufficialmente alle primarie organizzate dal centrosinistra?. C'è qualcosa che non quadra, o meglio, verrebbe da dire che tutto torna». Non solo. «Questa notizia è un'ulteriore conferma della scelta fatta nei mesi scorsi di sostenere, entrando in giunta, l'amministrazione del sindaco De Magistris - aggiunge De Cristofaro - A Napoli, anche in vista delle prossime elezioni, questa è l'unica opzione di sinistra e di vero cambiamento».

Il partito di Alfano invece era stato ben accolto da Livio Falcone, vicesegretario provinciale del Pd Napoli: «Ci sono tutte le forze politiche che hanno sostenuto De Luca e abbiamo chiesto a Ncd e Sel di unirsi a noi per far tornare Napoli capitale del Mezzogiorno e del Mediterraneo. Siamo felici che Ncd condivida con noi il percorso, come avviene sul piano nazionale». Presenza o no alle primarie, fatto sta che l'alleanza in Campania dovrebbe esserci, a confermare l'ulteriore spostamento a sinistra del Nuovo Centrodestra


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]