Spagna - Rajoy molla, elezioni il 20 dicembre: verso un governo di coalizione

26 ottobre 2015, intelligo
Spagna - Rajoy molla, elezioni il 20 dicembre: verso un governo di coalizione
E' successo quello che in molti avevano previsto, troppi scandali nel partito di Rajoy e alla fine il primo ministro spagnolo Mariano Rajoy ha convocato oggi ufficialmente le elezioni per il 20 dicembre. 

"Si conclude una delle legislature più intense della nostra democrazia" ha dichiarato il premier, al termine del consiglio dei ministri straordinario durante il quale ha formato il decreto di scioglimento delle camere. E il re non può che prenderne atto. Così funziona nella Spagna monarchica. 

"Siamo passati dalla recessione alla maggior crescita in seno all'eurozona", ha rivendicato con orgoglio Rajoy, sottolineando che molte riforme del suo governo, pur essendo "impopolari", erano "necessarie per uscire dalla crisi".

Oltre alle difficoltà della crisi economica, la legislatura è stata segnata anche da alcuni gravi casi di corruzione che hanno coinvolti esponenti del partito Popolare di Rajoy. Lo scontento verso i partiti tradizionali, la questione separatista in Catalogna e l'emergere di nuove forze politiche come Podemos e Ciudadanos rendono incerto l'esito del voto di dicembre. Solo la Monarchia resta una certezza, dopo che Felipe è salito al trono, rinvigorendo e ringiovanendo l'istituzione che era in crisi, anch'essa, con gli scandali di Jaun Carlos.
Ma per i governi è diversi, le successioni non esistono né la possibilità di passare lo scettro nei tempi bui. 

Si va ad elezioni. Molto probabilmente dal voto uscirà un parlamento più frammentato, che porterà ad un governo di coalizione.

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]