Tiziana Cantone, pronta rogatoria ad Apple: caccia a contenuti cancellati

26 ottobre 2016 ore 11:00, intelligo

di Stefano Ursi


Si registra un'accelerata nelle indagini sulla morte di Tiziana Cantone, 31enne suicidatasi dopo essere finita nel tritacarne digitale. A breve, si apprende da quanto emerge in queste ore, potrebbe essere presentata dai pm la rogatoria internazionale alla Apple con la quale verrà chiesto il codice di sblocco dell'iPhone posseduto dalla ragazza. Questo onde poter accedere a contenuti andati perduti come eventuali video o messaggi. Occorre infatti ricordare che in caso di decesso del proprietario di un iPhone, nessuno, tranne questi quando era in vita e la casa di Cupertino possono sbloccare il dispositivo.

Tiziana Cantone, pronta rogatoria ad Apple: caccia a contenuti cancellati
Rimane solo da superare la concezione che Apple stessa ha dello sblocco dei dispositivi, vista come una vera e propria violazione della privacy. Cosa che ha portato l'azienda ha dire più volte no ad altre richieste che nel tempo si sono succedute. Le indagini sulla morte di Tiziana, dunque, proseguono e si incentrano particolarmente sui contenuti che potrebbero non essere più presenti sul dispositivo in possesso alla ragazza che potrebbero fornire ulteriori elementi.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]