Sclerosi Multipla, i racconti dei genitori con foto e video: "Un sogno possibile"

26 ottobre 2016 ore 11:19, Adriano Scianca
Si può essere genitori anche se si ha la Sclerosi Multipla? La risposta che arriva dal 47° Congresso della Società Italiana di Neurologia (SIN) è assolutamente positiva. È l'iniziativa “Anche io Genitore con Sclerosi Multipla”, presentata nell’ambito di “Genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla”, campagna nata da un’idea del Centro per la Sclerosi Multipla della Seconda Università di Napoli. Raccogliendo storie, foto e video di cinque coppie con Sclerosi (che sia lui o lei ad avere contratto la malattia) che hanno realizzato il loro desiderio di avere un bambino pur in presenza della malattia. Esiste anche un sito, www.genitoriconsclerosimultipla.it, che raccoglie queste storie. 

Sclerosi Multipla, i racconti dei genitori con foto e video: 'Un sogno possibile'

“Gli studi più recenti hanno chiarito infatti che la SM non è incompatibile con il progetto di genitorialità: non influenza la fertilità, né maschile né femminile, e non rappresenta un ostacolo alla gravidanza. Se pianificata e ponderata, anche dal punto di vista delle scelte terapeutiche, la gravidanza è infatti possibile, senza conseguenze sul decorso della malattia e sulla salute del nascituro. Diventare genitori, insomma, è un sogno possibile e con questa iniziativa vogliamo cercare di farlo sapere a tutte le coppie italiane che desiderano un figlio”, spiega Luigi Lavorgna, neurologo, dirigente medico della I Clinica Neurologica AOU – Seconda Università di Napoli e relatore al simposio. 

C'è però un altro modo in cui questa temibile malattia può colpire le famiglie: accade quando è il bambino ad ammalarsi. La Sclerosi Multipla colpisce generalmente tra i 20 e i 40 anni, ma ci sono diversi casi anche in età più tenera. Si parla di sclerosi multipla pediatrica quando la malattia compare prima della maggiore età. C’è poi una suddivisione in SM infantile, quando arriva prima dei 12 anni e adolescenziale tra i 12 e i 18 anni. Si stima che rappresentino tra il 5 e il 10% dei casi. Il rischio di esordio della malattia, comunque, è superiore durante la pubertà mentre risulta meno frequente al di sotto dei 10 anni. Il decorso della sclerosi multipla pediatrica è nel 95% dei casi di tipo recidivante-remittente e solo in rarissimi casi si presenta in forma primaria progressiva.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]