Che fine ha fatto Heather Parisi?

26 ottobre 2016 ore 11:43, intelligo
di Anna Paratore 

Motivi per lamentarsi del Bel Paese ce ne sono tanti, oggi più di ieri, eppure c’è chi ha lasciato gli States, la nazione che per antonomasia offre più possibilità di affermazione, per trovare la propria fortuna qui, da noi, in Italia. Uno dei casi che tutti avranno di sicuro ben presente, è quello di Heather Parisi, che però ormai da un po’ di anni sembra sparita, forse in fuga per presunti guai finanziari del marito…
Che fine ha fatto Heather Parisi?
Heather Elizabeth Parisi vede la luce al Presbyterian Hospital di Hollywood nel 1960. Sua mamma si chiama Anita Parisi, suo padre Norman Werby. I genitori si separano quando Heather ha poco più di un anno, e ne dovranno trascorrere altri 27 prima che la bambina ormai donna fatta, posso rincontrare suo padre. Ciononostante, l’infanzia della nostra Heather è meno dura di quello che si potrebbe immaginare.  La ragazzina cresce a Sacramento, in California, dove la mamma si è trasferita insieme al nuovo compagno, e non le manca nulla, nemmeno la possibilità di far crescere il notevole talento e la passione che nutre per la danza. Così, dopo aver seguito la famiglia a San Francisco, decide al compimento del quindicesimo anno di età di trasferirsi a New York per poter studiare all’American Ballet dove è riuscita a farsi accogliere dopo una dura selezione. 

Sono anni di grande impegno e grande studio quelli per la giovanissima Heather, che a 18 anni, dopo aver vinto due borse di studio alla San Francisco Ballet e American Ballet di Michail Baryšnikov, parte per un viaggio in Italia, la terra di sua madre dove vivono ancora i suoi nonni che vorrebbe tanto conoscere. L’incontro con la terra delle sue origini, ha un che di magico. Heather si innamora della penisola e vorrebbe restarci ancora così, senza però troppa convinzione, partecipa a un provino dopo che il coreografo Franco Miseria l’ha vista ballare in discoteca e l’ha contattata. 
E’ Pippo Baudo, allora in grande spolvero sulle maggiori reti nazionali, a doverla giudicare. Ed è – possiamo senz’altro dirlo – un vero colpo di fulmine, amore a prima vista anche se è bene specificarlo, si tratta solo di una passione nel campo lavorativo.
Baudo trova Hearther uno schianto, una ballerina bravissima, ma anche dotata di una freschezza che l’Italia ancora non conosce, di un brio, una capacità di coinvolgere chiunque la guardi esibirsi, veramente unica. Basti dire che al provino, giusto per capire quanto la Parisi fosse anticonvenzionale, la ragazza ballò sulla scrivania di un dirigente RAI. 
Inizia così la carriera italiana di Heather, che fa la sua prima apparizione televisiva nel 1979 ad Apriti Sabato, dove danza su un brano di The Alan Parsons Project. Per i non moltissimi che seguono la trasmissione, l’americanina è una rivelazione, ma perché l’Italia si accorga di lei, Heather deve attendere di partecipare al varietà Luna Park, condotto dalla stesso Baudo, con la partecipazione straordinaria di una grande Tina Turner. Alla Parisi viene affidata la sigla d’apertura danzata su un pezzo dei New Trolls, oltre a un balletto diverso ogni puntata. E’ un successo. Gli italiani scoprono questa ragazzina che parla con una forte inflessione americana, sorride sempre e sembra avere peperoncino nelle vene, e i rotocalchi cominciano a contendersela, regalandole svariate copertine e lunghi pezzi dove si parla della sua vita. Lei  passa da un’ospitata all’altra in tutte le maggiori trasmissioni televisive dell’epoca, dalla Domenica In di Corrado, fino ad arrivare all’edizione di Fantastico del 1979 condotta da Loretta Goggi e Beppe Grillo, per la regia di Enzo Trapani.  
Con 26 milioni di telespettatori di media in ogni puntata, quell’edizione di Fantastico è stata una delle trasmissioni televisive italiane più viste di sempre, e va da sé che porta grande successo ed enorme popolarità a chiunque ci lavori. E quindi anche per Heather che interpreta la sigla d’apertura con una canzone, Disco Bambina, che per varie settimane si insedia al primo posto della hit parade nazionale, realizzando alla fine quasi un milione di copie vendute.
A questo punto è evidente che la carriera di Heather si presenta ormai consolidata tanto che la giovanissima show girl cancella definitivamente l’idea che aveva  di tornare negli States dopo un po’ di gavetta sotto a questo cielo: è l’Italia l’America di Heather Parisi.
Il successo che continua negli anni ’80 ne è la prova.  Nell’estate del 1980, Heather parte per un tour che la porterà ad esibirsi con un costante tutto esaurito nelle piazze e nelle discoteche d’Italia, ma quello sarà solo l’inizio di una intera decade dove la show girl sarà frequentemente in video, in programmi sempre di grande successo, come Stasera niente di nuovo con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, o un’altra edizione di Fantastico con Claudio Cecchetto, Walter Chiari, Oriella Dorella, Memo Remigi e Romina Power.  Ed è proprio in quella trasmissione che Heather lancia Cicale, una canzonetta che diviene un altro successo della showgirl americana, infatti il 45 giri si piazza al numero 1 della classifica dei singoli più venduti (e risulterà essere il 13° singolo più venduto del 1981-1982) e si aggiudica il disco d'oro per le vendite. Seguono altri programmi come Al Paradise con Milva e Oreste Lionello, dove in una memorabile puntata Heather si esibisce in un indiavolato Can Can niente meno che con Carla Fracci.  Seguono poi le edizione quarta e quinta di Fantastico rispettivamente assieme a Gigi Proietti e Teresa De Sio nella quarta, ed a Pippo Baudo ed Eleonora Brigliadori nella quinta. E’ poi la volta di Serata d’onore e di Pronto Topolino? Fino ad arrivare al 1987, dove nell’ennesima edizione di Fantastico è in coppia con Adriano Celentano.  E così di seguito, anche negli anni che verranno, il successo di Heather Parisi si affermerà ancora a lungo, almeno finché gli show televisivi continueranno a farla da padroni sul piccolo schermo. 

La presenza in TV di Heather Parisi comincerà ad affievolirsi piano piano durante gli anni 2000, quando l’ingresso massiccio delle TV a pagamento, e il digitale terrestre – quindi la nascita di innumerevoli canali visibili in tutta Italia – tenderà a modificare i palinsesti televisivi e comincerà a lasciare da parte i grandi e costosi show, a favore di telefilm e serie anche d’importazione. 
In tutto questo turbinio di lavoro e successi di cui vi abbiamo documentato solo una parte, Heather Parisi ha anche una vita privata. Si sposa nel 1993 con l’imprenditore bolognese Giorgio Manenti da cui ha una figlia, Rebecca Jewel, che sarà tenuta a battesimo da Baudo e sua moglie Katia Ricciarelli. Il matrimonio, però, è destinato a finire in fretta. Dopo il divorzio e un periodo di solitudine, Heather riscopre l’amore con il chirurgo ortopedico Giovanni Di Giacomo con cui ha la sua seconda figlia, Jacqueline Luna, nata nel 2010.  Ma se la carriera di Heather è densa di successi, non altrettanto si può dire della sua vita sentimentale, messa sempre a dura prova dai tanti impegni lavorativi della show girl. E così finisce anche la relazione con Di Giacomo. Trascorrono altri anni quando poi, finalmente, Heather sembra trovare il grande amore della sua vita. E’ un imprenditore vicentino, Umberto Maria Arcolin il compagno che Heather sceglie e con cui va  a vivere. Poco tempo dopo, nel 2010 all’età di 50 anni, la Parisi da alla luce due gemelli, Dylan Maria ed Elizabeth Jaden. Poi, a l’improvviso e senza troppo clamore, la famiglia si trasferisce ad Hong Kong. Sui giornali molto si parla delle difficoltà finanziarie e del timore di lui di incorrere nelle maglie della giustizia, in realtà tutto questo è negato da Heather e anche dai fatti. Arcolin ha preferito trasferirsi a Hong Kong dove ha attività più redditizie e dove la sua compagna e i suoi figli lo hanno seguito.  
Perché è l’uomo della mia vita, un compagno unico e fantastico” ha chiarito Heather che oggi a 56 anni ma con l’aspetto di una trentacinquenne. Vive felice occupandosi della famiglia e soprattutto dei suoi figli minori ma non esclude che se le dovesse arrivare una proposta davvero interessante, potrebbe tornare sul piccolo schermo, in Italia, ma solo per qualche tempo.  Speriamo. La sua allegria e la sua carica energetica, ci mancano.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]