Lotta al diabete, via libera del Senato. Le novità nelle scuole

26 ottobre 2016 ore 20:51, Andrea Barcariol
Importanti novità sul fronte della somministrazione dei farmaci a scuola. L'aula del Senato ha approvato due mozioni, una a firma Luigi D’Ambrosio Lettieri e un’altra dell'ex Movimento 5 Stelle Luis Alberto Orellana. La prima impegna il governo a valutare e sostenere ogni iniziativa utile, rispetto alla gestione del diabete a scuola, la seconda intende eliminare la discriminazione dei bambini con diabete attraverso un percorso di inserimento che tuteli il diritto di studio. Non solo. Dicendo sì alle due mozioni il Senato dà mandato al governo affinché metta in campo azioni  per «garantire la continuità terapeutica in orario scolastico e la somministrazione dei farmaci», «definire linee guida», «promuovere un’adeguata alimentazione» e «aggiornare la normativa e assicurare agli istituti scolastici i mezzi necessari» per far fronte a esigenze particolari come quelle delle patologie croniche.

Lotta al diabete, via libera del Senato. Le novità nelle scuole
«L’approvazione delle mozioni rappresenta un primo passo nella salvaguardia dei diritti alla salute e all’istruzione dei bambini con patologie croniche», ha sottolineato Orellana, spiegando che i documenti approvati a Palazzo Madama chiedono «impegni puntuali per rendere più serena e sicura la vita scolastica di tanti bambini e ragazzi, la cui assistenza ricade prevalentemente sulle famiglie, che quotidianamente si trovano in una condizione di solitudine e di affaticamento».
I dati riportati nell’annuario Istat del 2014 indicano che è diabetico il 5,5% degli italiani (5,3% degli uomini e 5,6 % delle donne), per un totale di oltre 3 milioni di persone.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]