Mare, parrucchieri e carte nelle ore di lavoro: blitz a Salerno

26 settembre 2015, Americo Mascarucci
Mare, parrucchieri e carte nelle ore di lavoro: blitz a Salerno
Truffa ai danni dello Stato e false attestazioni. E’ di 10 ordinanze di custodia cautelare interdittive, con sospensione di 12 mesi dal pubblico impiego, il bilancio dell’ operazione anti assenteismo condotta dal Gruppo della Guardia di Finanza di Salerno, nell’ambito delle indagini condotte dalla locale Procura della Repubblica, su mandato del Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno, Sergio De Luca. 

L’indagine avviata dalle Fiamme Gialle alla fine del 2014, ha permesso di scoprire presunti atteggiamenti fraudolenti da parte di alcuni dipendenti dell’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno che con la complicità dei colleghi si assentavano frequentemente dal posto di lavoro facendo però risultare la loro regolare presenza in loco. La scoperta è stata possibile grazie all’installazione di telecamere che hanno consentito il monitoraggio visivo di due orologi marcatempo per la rilevazione delle presenze giornaliere, collocati all’interno del nosocomio. 

All’attività visiva mediante controllo delle timbrature giornaliere, è stata aggiunta anche una capillare attività di pedinamento e appostamento dei soggetti tenuti sotto osservazione. Singolare poi come, mentre risultavano regolarmente sul posto di lavoro a svolgere le proprie mansioni, gli indagati fossero impegnati in altre attività, come fare la spesa al supermercato, andare dal parrucchiere, incontrarsi con gli amici al bar per giocare a carte o addirittura prendere la tintarella sulla spiaggia. 

I finanzieri hanno poi appurato che queste attività extra lavorative, il più delle volte si svolgevano per l’intera giornata mentre grazie alla complicità dei colleghi i dipendenti in questione, risultava che avessero regolarmente timbrato il cartellino e fossero a lavoro. Uno scambio di favori del tipo “oggi a me, domani a te”. Sotto inchiesta sono finiti una caposala, quattro infermieri, due tecnici specializzati disinfettori e tre operatori sanitari.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]