Messico e "Cristeros", un altro prete trovato morto. E' il terzo

26 settembre 2016 ore 11:35, intelligo
Che succede in Messico? Il film Cristiada aveva già raccontato dei tempi difficili della Chiesa in quella nazione, quando il neoeletto presidente messicano, Plutarco Elías Calles (Rubén Blades), avviò una violenta e implacabile repressione contro la fede cattolica. Allora nel paese scoppiò una guerra civile (indicata successivamente come guerra Cristera). Le chiese vennero date alle fiamme, si verificarono omicidi di preti e contadini, i cui corpi vennero poi appesi ai pali del telegrafo quale monito. Poi nel 1929, accordi tra le due fazioni posero fine ai combattimenti ristabilendo in parte la libertà religiosa. Proprio nel 2005 Papa Benedetto XVI beatificò il piccolo martire José con altri dodici tra i Cristeros. Una storia terribile, cruenta e ingiusta di cui ancora oggi poco si parla.

Ora la notizia di un nuovo prete cattolico, che era stato rapito lunedì scorso in Messico (trovato morto sabato notte vicino a Puruandiro) angoscia i cattolici messicani. Il sacerdote sarebbe stato ucciso a colpi di arma da fuoco. Si tratta del terzo prete assassinato nell'ultima settimana. Si chiamava Lopez Guillen e prima di essere rapito era stato derubato in casa. Ma non è il solo ad aver incontrato la morte, sul ciglio di una strada di Veracruz, sono stati ritrovati i corpi di altri due preti spariti il giorno prima. E' un accanimento contro i preti? O delinquenza alla ricerca di soldi facili, ma allora perchè il sequestro e l'uccisione? 

Messico e 'Cristeros', un altro prete trovato morto. E' il terzo

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]