Benitez si riprende Napoli: la Roma è a soli due punti

27 aprile 2015, Andrea De Angelis
Lo aveva detto: "Non credo si possa dire che questa è una stagione fallimentare". Lo aveva fatto notare anche chi sottolineava come gli azzurri, reduci da annate non certo vincenti, con Benitez avessero raggiunto un blasone internazionale pari solo a quello degli anni '90. 

Benitez si riprende Napoli: la Roma è a soli due punti
In quattro giorni però dalle parole più o meno veritiere si è passati ai fatti: il Napoli ha ottenuto il passaggio alle semifinali di Europa League ed ha battuto la Sampdoria nello scontro per l'Europa che verrà. 

Bastano dunque 100 ore per cambiare una stagione? Forse sì, visto che da ieri De Laurentiis può guardare alla squadra in modo diverso. Non più arrivare tra le prime sei, ma tra le prime tre è l'obiettivo. E l'Europa League è davvero a un passo visto il sorteggio amico che gli ha portato come avversario il Dnipro, squadra di certo inferiore a Fiorentina e Siviglia (le altre due semifinaliste). 

Ieri il Napoli ha umiliato una delle squadre più temibili del campionato, quella Sampdoria in grado di impensierire chiunque tranne, evidentemente, gli uomini di Benitez. Ne hanno fatti quattro, ma i gol potevano essere anche di più.

L'allenatore spagnolo, in silenzio stampa come tutta la società, ora gongola. Da perdente a possibile vincitore. Secondo solo ad Allegri o forse Pioli, sicuramente sopra a Garcia e ai vari Mancini e Inzaghi. Nel mirino oltre alla Coppa anche la qualificazione alla prossima Champions League. 

Poi si vedrà, magari non sarà più lui a guidare gli azzurri. A scegliere chi lasciare fuori ogni settimana tra Higuain, Callejon, Mertens, Gabbiadini, Insigne ed Hamsik. Due, mica uno. E a chiedere rinforzi in difesa, non solo sulle fasce, ma al centro, vero punto debole dei partenopei. 

Per ora, intanto, sorride sornione. Come sa fare. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]