Salini Impregilo: la s-commessa italiana in Papua Nuova Guinea

27 aprile 2015, Luca Lippi
Altisonanti i lanci sulla commessa Salini-Impregilo in Papua Nuova Guinea, a ragione e con orgoglio per l’Italia porta bandiera di manodopera ad altissime prestazioni e genio ingegneristico senza confronti. La Borsa gode
Salini Impregilo: la s-commessa italiana in Papua Nuova Guinea
della parte speculativa, le banche godono delle garanzie che aumentano e l’Italia gode di una cospicua fetta di reddito tassabile in entrata futura nelle casse. 

La “notizia” è che Salini-Impregilo ufficializza l’accordo per il progetto idroelettrico in Papua Nuova Guinea. È un progetto sontuoso, lo sviluppo di un’opera che svilupperà 1800 MW per il Paese che ha in cantiere lo sviluppo aggressivo di una strategia di ampliamento di grandi opere pubbliche, e il partner scelto (Impregilo) è il migliore sul mercato. 

Il progetto comprende la realizzazione della diga Karamui nella provincia di Simbu, con quest’opera Salini-Impregilo supera ampiamente le 230 dighe realizzate nel mondo. 

Tuttavia, non è questo il fiore all’occhiello di Salini-Impregilo, ma la meno pubblicizzata opera dell’ampliamento del Canale di Panama. 

Progetto partito nel 2009 condotto da tecnici e imprenditori italiani con una vasta schiera di colleghi internazionali sottoposti. 

Cosa c’è dietro tutto questo? Tutto un mondo, nascosto, fatto di posti di lavoro, credito sano e coraggio, tanto coraggio di imprenditori capaci e lungimiranti. In questo anche le famigerate banche diventano virtuose. 

È del 23 aprile l’annuncio della rinegoziazione delle linee di credito di Salini Impregilo da parte di Linklaters (coordinatore) che ha guidato Bnp Paribas, Intesa Sanpaolo, Natixis, Unicredit e Banco Santander che hanno insieme rifinanziato Salini Impregilo per complessivi 365 milioni di euro. 

L’Italia, dunque, c’è, e soprattutto lo sa fare. Basterebbe decidere di fare quello che "sa fare" egregiamente in giro per il mondo, in casa propria, se un Governo “coraggioso veramente” decidesse di investire sul proprio Paese.
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]