“Non c’è testamento” per la sorella “vera” di Prince: l’eredità è in quote da sei

27 aprile 2016 ore 10:14, intelligo
di Luciana Palmacci

Si aggiungono particolari e indiscrezioni sulla morte di Prince, il folletto di Minneapolis, scomparso pochi giorni fa. Ieri avevamo parlato del tesoretto nascosto nel seminterrato della residenza di Paisley Park dove sarebbe stata trovata una cassaforte piena zeppa di brani inediti che basterebbero a vendere album per almeno 100 anni. “Un buon cognato” lo ha definito il cognato Maurice Philipps o uno stacanovista; il cantante secondo indiscrezioni seguiva la regola aurea di Ray Bradbury, secondo la quale un autore deve scrivere ogni giorno, 365 giorni l’anno, anche se non è detto che tutto quello che scriva debba poi essere pubblicato.

“Non c’è testamento” per la sorella “vera” di Prince: l’eredità è in quote da sei
Oggi sul cantante 57enne si dice che non avrebbe lasciato testamento e la sorella, Tyka Nelson, poiché unica sorella “vera” di Prince, avrebbe chiesto la nomina di un amministratore per la gestione dei beni della superstar morta meno di una settimana fa: "Non sono a conoscenza dell'esistenza di un testamento e non ho ragione di credere che abbia lasciato qualsiasi tipo di documenti di successione", si legge nella lettera da lei scritta.
Dunque secondo i documenti depositati in tribunale, Tyka si riterrebbe autorizzata ad avanzare la richiesta proprio perché unica sorella legittima, ma la legge del Minnesota la stronca in partenza: in assenza di testamento si dichiara che tutte le sorelle e i fratelli hanno diritto a una quota uguale dell’eredità. La fortuna, inferiore rispetto alle stime iniziali, sarà dunque divisa in parti eque anche tra le due sorellastre e i tre fratellastri: Norrine, Sharon, John, Omarr e Alfred. 

Sull'ammontare della fortuna della star però restano ancora dei dubbi: molte stime parlavano di 800 milioni di dollari, poi diventati 300, ora la cifra pare ridimensionata a 150 milioni, tra cui alcune proprietà del valore di 27 milioni di dollari. Con tutto ciò Prince è stato un musicista che si è letteralmente ritirato dai circuiti più remunerativi della musica, gestendo la propria immagine, e i propri tour, in maniera del tutto istintiva, senza tenere conto dei tempi organizzativi e promozionali necessari.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]