Nuovo attentato kamikaze in Turchia, un morto: 25enne si fa esplodere ma sbaglia i tempi

27 aprile 2016 ore 18:40, Americo Mascarucci
Un altro attentato in Turchia, una violenta esplosione ha colpito un'area nei pressi della centrale moschea Ulu e un bazar a Bursa, città del nord-ovest. 
Il bilancio sarebbe di un morto e di 17 feriti. 
L’attentatrice sarebbe una kamikaze di 25 anni circa. 
Un nuovo attentato dunque che va ad accrescere la tensione nel Paese scosso da una serie di attacchi inquadrati nell’ambito del  conflitto curdo o ad azioni terroristiche dell'Isis. 
A febbraio e a marzo l'esplosione di due autobomba avevano provocato una sessantina di morti nel centro di Ankara. I due attentati erano stati rivendicati dai "Falchi della Libertà del Kurdistan (Tak)", gruppo radicale e dissidente del Pkk. Un altro attentato suicida avvenuto a metà marzo nel cuore di Istanbul ha invece ucciso quattro turisti stranieri, fra cui tre cittadini israeliani. L'attacco è stato attribuito dal governo turco all'Isis. 
 

Nuovo attentato kamikaze in Turchia, un morto: 25enne si fa esplodere ma sbaglia i tempi
"Riteniamo che la donna morta sia un'attentatrice suicida" - afferma in un comunicato il governatore di Bursa. Si tratta della prima dichiarazione delle autorità dopo l'esplosione. 
Secondo le prime ricostruzioni l'esplosione sarebbe avvenuta prima del previsto forse per un'imperizia o un errore della ragazza. Questo ha permesso di limitare i danni, ma soprattutto il numero delle vittime.
Il fatto che l'esplosione non sia avvenuta a ridosso della moschea o del bazar aveva fatto pensare sul principio ad un incidente provocato da una fuga di gas. Soltanto in seguito si è scoperto che era stato un attentato. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]