Nesci (M5S): “Rai Way rientra nel Patto del Nazareno. Non è più Tv di Stato è già Tv Renzi”

27 febbraio 2015 ore 9:48, Andrea Barcariol
Intervistata da IntelligoNews, Dalila Nesci, parlamentare del Movimento 5 Stelle,
Nesci (M5S): “Rai Way rientra nel Patto del Nazareno. Non è più Tv di Stato è già Tv Renzi”
componente della Commissione vigilanza Rai, non usa giri di parole per criticare la gestione della Tv di Stato, sia in riferimento alla vicenda Rai Way sia per la Riforma della Rai. Come interpreta l’operazione di Berlusconi su Rai Way? «Il Patto del Nazareno non si è rotto, questa operazione si è decisa proprio all’interno del Patto. Nessuno sa il contenuto vero dei dialoghi tra Renzi e Berlusconi, ma da quelle conversazioni sono nati una serie di provvedimenti, tra cui questo tentativo di svendita del patrimonio pubblico che in teoria il governo dovrebbe impedire. invece diventa complice degli affari di Berlusconi». Qual è il rischio che paventate? «Dare in mano a Berlusconi una struttura strategica come Rai Way dove passano informazioni molto delicate, come per esempio intercettazioni e informazioni militari. E’ chiaro che ci sia un conflitto di interessi vero e proprio, ed è incredibile che nessuno dica nulla. Abbiamo chiesto l’intervento dell’antitrust che dirà se questa operazione è corretta o meno». Presenterete anche un’interrogazione? «Sì, ne abbiamo già presentate anche nei mesi scorsi in cui prevedevamo questa operazione. Tenteremo in tutti i modi di fermare la svendita del patrimonio pubblico. La commissione può solo rivolgersi agli organi competenti, il vero ruolo centrale lo ha il Parlamento se solo volesse. Tra l’altro qualcuno con le azioni si sarà sicuramente arricchito». Altro argomento caldo è la riforma della Rai. «Renzi, incredibilmente, vuole farla per decreto, pur se non c’è nessuna necessità di muoversi in questo modo. Siamo disposti a discutere per le vie parlamentari, a breve presenteremo anche una proposta di legge per nominare in maniera più trasparente il Consiglio di Amministrazione. Il Movimento 5 Stelle c’è, è sul pezzo, ma il governo Renzi deve dare al Parlamento la possibilità di discutere e fare proposte». Qualcuno dice che si passerà dalla Tv di Stato alla Tv di Renzi. «Questo purtroppo è già accaduto, abbiamo più volte denunciato i modi in cui i Tg della Rai riportano alcune notizie. Siamo già avviati verso questa strada».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]