Torna Miart, sempre più internazionale: Milano capitale della creatività

27 gennaio 2016 ore 7:56, Americo Mascarucci
La creatività di nuovo protagonista a Milano con la ventunesima edizione di Miart, la grande fiera dell'arte moderna e contemporanea in programma nei padiglioni di fieramilanocity dal 7 al 10 aprile con apertura al pubblico 8-10 aprile.
L’appuntamento, organizzato da Fiera Milano e diretto da Vincenzo de Bellis anche quest'anno parlerà internazionale.
Sarà suddiviso in cinque sezioni tutte incentrate sull'esaltazione della creatività in una sorta di ponte ideale fra presente, passato e futuro: gli artisti Established; gli Emergenti; le otto coppie di gallerie che mettono a confronto le generazioni di creativi; Object, il design concepito come produzione in edizione limitata; Decades, nove decenni (dal 1910) che raccontano le anime del Novecento. 
Torna Miart, sempre più internazionale: Milano capitale della creatività
Ma come detto Miart 2016 sarà ancora di più internazionale con ben 154 gallerie in rappresentanza di 16 paesi del mondo. 
"Miart è una realtà affermata e riconosciuta a livello nazionale ed è in forte espansione nel panorama fieristico internazionale - dice Corrado Peraboni amministratore delegato di Fiera Milano  - Le numerose e prestigiose gallerie che saranno presenti testimoniano il ruolo centrale che Miart ricopre nel mondo dell'arte insieme alla città e, grazie alla rinnovata collaborazione con il Comune e l’Assessorato alla Cultura, sarà ancora una volta un importante polo di condivisione culturale a Milano. Visione condivisa fermamente anche dagli sponsor, dai partner di Miart e da Fondazione Fiera Milano, che offre quest’anno un sostegno ancora più forte raddoppiando da 50 a 100mila euro il contributo del fondo di acquisizione Giampiero Cantoni”.

Il Comune di Milano appunto crede molto in questo evento: "Milano si conferma uno dei più importanti hub internazionali per la valorizzazione del pensiero creativo e città ideale per la produzione d’arte contemporanea, che proprio qui trova il terreno fertile per germogliare in futuri successi e in nuovi sviluppi per diventare di nuovo, avanguardia – sottolinea l'assessore alla Cultura di Palazzo Marino  Filippo Del Corno – La città accompagna Miart, un momento così significativo per il mondo della creatività contemporanea, con un programma di eventi che allarga lo sguardo sulle principali iniziative culturali milanesi, accendendo i riflettori sulle mostre attualmente in corso, con aperture straordinarie ed eventi serali".
E il direttore artistico Vincenzo de Bellis spiega: "Da quattro anni Miart ha intrapreso un percorso preciso puntando sulla qualità estrema. Le idee fondanti della nuova identità tracciata nei primi tre anni sono divenute realtà: dialogo tra artisti di generazioni diverse, internazionalità e internazionalizzazione dell’arte italiana, sia moderna che contemporanea".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]