Arriva a marzo iPhone 5se ma le vendite di Apple calano. E' l'effetto Cina

27 gennaio 2016 ore 9:09, Americo Mascarucci
E' previsto per il mese di marzo il debutto ufficiale di iPhone 5se l'evoluzione dell'iPhone 5s (l'aggiunta della e sta per evoluzione) 
Secondo le prime indiscrezioni avrà un terminale con schermo da 4 pollici e alcune peculiarità tecniche dello smartphone di sesta generazione di Apple, e quindi processore A8, fotocamera posteriore da 12 megapixel e frontale da 8 megapixel, chip Nfc (per utilizzare il servizio Apple Pay), supporto a Live Photos, connettività WiFi potenziata, Bluetooth 4.2 e modulo Voice over Lte. Il prezzo di listino dovrebbe essere quello dell'iPhone 5s, e quindi intorno ai 450 dollari. 
 
La notizia arriva in un momento non propriamente felice per Apple che per la prima volta ha dovuto registrare un calo di vendite dell''iPhone dovuto in particolare all'indebolimento del mercato cinese. Le vendite sono state 74,8 milioni di unità, inferiori alle attese. Sono questi i principali risultati di Apple nel primo trimestre dell'anno fiscale 2016, conclusosi il 26 dicembre scorso. Il tutto a fronte di una crescita del fatturato a 74,6 miliardi di dollari. In particolare, l'aumento dello 0,4% nelle spedizioni e' il più basso da quando il prodotto e' stato lanciato nel 2007. Le vendite internazionali hanno rappresentato il 66 per cento del fatturato trimestrale. 
"Il nostro team ha portato a termine il più grande trimestre di sempre per Apple, grazie ai prodotti più innovativi al mondo e alle vendite record di sempre per quanto riguarda iPhone, Apple Watch e Apple TV - ha ammesso ha affermato Tim Cook, CEO di Apple - La crescita del nostro business dei Servizi ha accelerato nel corso del trimestre fino a produrre risultati record, e la nostra base installata recentemente ha raggiunto l'importante traguardo di un miliardo di dispositivi attivi".
"Le nostre vendite record e i forti margini hanno guidato i record di sempre per quanto riguarda l'utile netto e l'utile per azione nonostante un contesto macroeconomico molto difficile" - ha dichiarato Luca Maestri, CFO di Apple - Abbiamo generato un flusso di cassa operativo di 27,5 miliardi di dollari durante il trimestre, e restituito oltre 9 miliardi di dollari agli azionisti attraverso il riacquisto di azioni e i dividendi. Abbiamo portato a termine 153 miliardi dei 200 miliardi previsti dal nostro programma di ritorno del capitale". Le vendite però di iPhone sono state 74,8 milioni contro le stime di 75,46 mln. La speranza è che la situazione possa migliorare nel 2016.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]