La storia infinita di De Luca, nuova inchiesta. Lui :"E' tutto regolare"

27 gennaio 2016 ore 9:32, Americo Mascarucci
Nuova grana giudiziaria per il Governatore della Campania Vincenzo De Luca, già alle prese con la Legge Severino che potrebbe mettere a rischio la sua permanenza sulla poltrona di Governatore.
Adesso è spuntata una nuova inchiesta che lo vede indagato per il reato di falso in atto pubblico come riportato nell'avviso di garanzia che gli è stato notificato dalla Guardia di Finanza. Anche questa nuova indagine riguarda l'operato di De Luca come sindaco di Salerno e coinvolge altre ventisei persone fra cui ex amministratori e tecnici comunali.
Sotto accusa l'opera di riqualificazione di Piazza della Libertà a Salerno fiore all'occhiello dell'Amministrazione comunale guidata dall'attuale Governatore per la quale furono investite grosse cifre. 
Durante i lavori però sarebbero emerse alcune problematiche di natura tecnica che avrebbero obbligato il Comune ad approvare una variante. E proprio su questa si starebbe concentrando l'indagine degli inquirenti che hanno informato De Luca: ora, insieme agli altri indagati avrà venti giorni di tempo per depositare memorie difensive o essere ascoltato dai magistrati.
Il Governatore tuttavia non si scompone più di tanto rivendicando la correttezza del suo operato: "Ho piena fiducia nella magistratura - ha detto - La giunta comunale approvò una variante per far fronte ad un imprevisto geologico e si limitò a prendere atto dei rilievi tecnici che furono evidenziati. E' tutto regolare, vado avanti e non mi lascio distrarre". 
La storia infinita di De Luca, nuova inchiesta. Lui :'E' tutto regolare'
L'avviso di garanzia come detto si riferisce a una variante al progetto per la realizzazione di piazza della Libertà, che rientra nella riqualificazione dell'area della zona di Santa Teresa dove è prevista anche la costruzione di un edificio. Per realizzare la nuova piazza è stato anche abbattuto un edificio che ospitava un albergo. Un progetto imponente, con notevole impegno di risorse finanziarie, che ha suscitato in passato polemiche, soprattutto da parte degli ambientalisti. Al centro delle polemiche anche le opere che avrebbero riguardato il letto del fiume Fusandola, che scorre proprio in zona. Per il completamento dell'opera - che viene considerato il fiore all'occhiello del programma di riqualificazione urbanistica avviato anni fa dall'allora sindaco di Salerno De Luca - saranno necessari almeno altri 18 mesi. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]