Genova "a secco" in vari quartieri: il Comune "sbalzi termici e tubi vecchi"

27 giugno 2016 ore 10:52, Americo Mascarucci
Non c’è pace per Genova. 
Nelle ultime ore si è rotta un'altra tubazione, così  in 36 ore tre importanti zone del capoluogo ligure sono rimaste  senz'acqua.
L’ultimo guasto si è verificarto Sestri Ponente e Borzoli, dove stamani intorno alle 7 molti residenti si sono svegliati con i rubinetti chiusi, mentre chi era in strada ha dovuto fare i conti con l'acqua che ha invaso scantinati e cantine, oltre alla sede stradale: la perdita è stata segnalata in via Borzoli all'altezza del bivio con via Pier Domenico da Bissone.
Nel fine settimana circa duemila persone sono rimaste all'asciutto fino alla prima serata di domenica sulle alture di Principe, a Dinegro, in zona Mura degli Angeli, San Francesco da Paola e il Lagaccio
Il quartiere resterà a secco tutto il giorno, finché non sarà finito l'intervento di riparazione. Iren comunica che le vie interessate sono via Borzoli lato Sestri fino a prima del campo sportivo, via Leonardi, via VIII società case e vie limitrofe.  
Sul posto una squadra dei vigili del fuoco. Si registrano allagamenti in box e negozi della via e problemi all’erogazione del servizio idrico: alcune zone sono senza acqua e in altre scorre torbida. 

Genova 'a secco' in vari quartieri: il Comune 'sbalzi termici e tubi vecchi'
Negli ultimi dieci giorni ci sono stati altri tre incidenti a Molassana, in via Adamoli, in via Semini, a San Quirico, e in via Romairone, a Pontedecimo. 
Dal comune sembrano puntare il dito sugli sbalzi termici e l'usura dei tubi. "Pretendiamo risposte certe da Iren sullo stato delle condotte, appena finirà l'emergenza" fanno sapere dal Comune. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]