Fi, incantesimo rotto da Marina. Via cerchio magico, torna partito azienda

27 giugno 2016 ore 22:16, Americo Mascarucci
In Forza Italia sarebbe in atto un'autentica rivoluzione targata Berlusconi.
Ma non nel senso di Silvio bensì di Marina, la primogenita dell'ex Premier che sarebbe sul procinto di mettere in atto nel partito un drastico repulisti, cominciando dallo spazzare via proprio il tanto contestato "cerchio magico" berlusconiano.
A Marina non sarebbe in particolare andata giù la pressione che i componenti del suddetto cerchio avrebbero esercitato durante la campagna elettorale suil padre costringendolo ad un tour de force che si sarebbe poi reso fatale per i suoi problemni cardiaci.
Ora pare che la primogenita del capo voglia passare dalle parole ai fatti.
Si tratterebbe di un'indiscrezione di Repubblica, che però troverebbe conferma negli ambienti forzisti.
Secondo quanto riferisce il quotidiano diretto da Calabresi si sarebbe formato una sorta di "direttorio familiare", composto da Fedele Confalonieri, Marina Berlusconi, Gianni Letta e Nicolò Ghedini. 
Azzerare il cerchio magico nelle intenzioni del direttorio equivarrebbe a favorire la riunificazione del partito. 
La prima testa a cadere dovrebbe essere quella della tesoriera Maria Rosaria Rossi accusata di aver creato dissenso in Forza Italia con le sue drastiche misure di rigore rivolte a rimettere a posto i conti. La Rossi qavrebbe scontentato tutti e in più, anziché smussare le tensioni le avrebbe più volte acuite.
La Rossi ha già raassegnato le proprie dimissioni che, molto probabilmente, non saranno respinte.
Anche Deborah Bergamini sarebbe sul procinto di fare le valigie. A lei responsabile della comunicazione sarebbe addebitata da più parti una "scarsa efficacia comunicativa".

Fi, incantesimo rotto da Marina. Via cerchio magico, torna partito azienda
A sostituire gli esponenti del "cerchio magico" dovrebbero essere "uomini azienda e fedelissimi del vecchio corso". Al posto della Rossi potrebbe andare un manager mediaset, al posto della Bergamini un giornalista sempre pescato nelle reti azioendali, in qualche tg. 
Un modo questo per rinnovare e per tornare il più possibile allo spirito del 1994 quando proprio l'intuizione del "partito azienda" fece conquistare per la prima volta a Berlusconi il Governo del Paese.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]