Papa Francesco suggerisce ai promessi sposi proprio i "Promessi sposi"

27 maggio 2015, Orietta Giorgio

Papa Francesco suggerisce ai promessi sposi proprio i 'Promessi sposi'
I Promessi Sposi è attuale. Papa Francesco esorta i giovani a leggere il romanzo di Manzoni definendolo un “capolavoro sul fidanzamento”. Definendo il periodo del fidanzamento “ un percorso di vita che deve maturare come la frutta, è una strada di maturazione nell’amore, fino al momento in cui diventa matrimonio”.

La catechesi dell'odierna udienza generale in piazza San Pietro è stata dedicata proprio a questo, al periodo prima del matrimonio quello destinato alla conoscenza tra due persone, un percorso definito "delicato" e, senza dubbio, prezioso.   

Il Papa parla di amore e osserva: “Certamente è una cosa bella che oggi i giovani possano scegliere di sposarsi sulla base di un amore reciproco. Ma proprio la libertà del legame richiede una consapevole armonia della decisione, non solo una semplice intesa dell’attrazione o del sentimento, di un momento, di un tempo breve; richiede un cammino. Non si fa da un giorno all'altro, non c'è il matrimonio espresso, bisogna lavorare sull’amore. Il fidanzamento, in altri termini, è il tempo nel quale i due sono chiamati a fare un bel lavoro sull’amore, un lavoro partecipe e condiviso, che va in profondità. Ci si scopre man mano a vicenda: l’uomo “impara” la donna imparando questa donna, la sua fidanzata; e la donna “impara” l’uomo imparando questo uomo, suo fidanzato. Non sottovalutiamo l’importanza di questo apprendimento: è un impegno bello, e l’amore stesso lo richiede, perché non è soltanto una felicità spensierata, un’emozione incantata”.

Le parole di papa Francesco sono poetiche ma inducono alla concretezza, spronano alla costruzione di un amore partendo dalle radici del sentimento: l’alleanza d’amore tra l’uomo e la donna, l’armonia di decidere chi avere al proprio fianco per percorrere un cammino:  "L’alleanza si impara e si affina. Mi permetto dire: è un’alleanza artigianale. Fare di due vite una vita sola, è anche un miracolo, miracolo della libertà e del cuore, affidato alla fede. Il fidanzamento mette a fuoco la volontà di custodire insieme qualcosa che mai dovrà essere comprato o venduto, tradito o abbandonato, per quanto allettante possa essere l’offerta”.

Voi italiani, ha detto il Papa rivolgendosi ai fedeli presenti in piazza San Pietro, nella vostra letteratura avete un capolavoro sul fidanzamento: è necessario che i ragazzi lo conoscano, che lo leggano”.

Il motivo è semplice: “È un capolavoro dove si racconta la storia dei fidanzati che hanno subito tanto dolore, hanno fatto una strada di tante difficoltà, fino ad arrivare alla fine al matrimonio. Non lasciate da parte questa opera sul fidanzamento che la letteratura italiana ha offerto a voi: andate avanti a leggerlo, questo libro sulla «sofferenza» ma alla fine sulla fedeltà dei fidanzati”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]