Sardegna choc: "già scheletro" da 5 anni, lo credevano all'estero

27 maggio 2016 ore 10:36, Andrea De Angelis
Pensavano si fosse trasferito in un'altra città, probabilmente all'estero. Certo, lo conoscevano. Impossibile non sapere di chi si parla quando si vive in un Comune di ottomila anime. Ci troviamo a San Gavino Monreale, nella provincia del Medio Campitano, in Sardegna. Un'ora da Cagliari, minuto più minuto meno. 

Sembra che l'uomo soffrisse di disturbi psichici e nel 2007, stando a quanto riporta Il Corriere della Sera, gli sarebbero stati tolti i figli. Parliamo, dunque, di nove anni fa. Ieri è stato trovato il corpo privo di vita, ormai scheletrico. Per capire, in attesa degli esami, a quando risale la morte sono stati di ausilio i generi alimentari presenti nel frigorifero dell'uomo. Latte e altri cibi di breve scadenza da consumare entro il 2011. Dunque cinque anni, nei quali nessuno, forse, ha cercato quest'uomo cinquantenne. 

Sardegna choc: 'già scheletro' da 5 anni, lo credevano all'estero
Lavorava come macchinista sui treni. La sua morte sembrerebbe dovuta a cause naturali. Ma come si è arrivati alla scoperta del cadavere, e perché solo dopo tanti anni? Rispondere al secondo quesito non è semplice, mentre la scoperta è stata del tutto casuale. I quotidiani locali spiegano infatti che tutto sarebbe dovuto a una perdita idrica lamentata dai condomini. Da qui, dunque, l'incredibile epilogo. La salma sarebbe già stata restituita ai familiari. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]