Donazione e trapianti di organi, Italia “eccezionale”: quali aumentano

27 maggio 2016 ore 23:59, Luca Lippi
Giornata nazionale per la donazione degli organi e dei tessuti, istituita dal Ministero della Salute per il 29 maggio. Le amministrazioni pubbliche assumono e sostengono, nell'ambito delle rispettive competenze, iniziative volte a favorire l'informazione e la promozione della donazione di organi finalizzata al trapianto, come disciplinata dalle vigenti disposizioni. È un’occasione e un’iniziativa importante per sensibilizzare tutti sulla questione della donazione, spesso richiesta in momenti troppo critici per pretendere la lucidità necessaria alla comprensione di un problema che nel momento della perdita di un congiunto è assai maggiore del problema che affligge un paziente in attesa di trapianto.
Per questo motivo è importante che ciascun cittadino registri la propria volontà di donare gli organi all'ufficio anagrafe.
Per fare un esempio in Piemonte sono 88 i Comuni dove il cittadino può registrare la propria volontà di donazione degli organi all'ufficio anagrafe, 170 quelli che hanno avviato il percorso di attivazione.
A livello nazionale segno positivo per l’anno 2015 per i trapianti di organo nel nostro Paese, con un totale di 3.317 interventi eseguiti (67 in più rispetto al 2014 e 228 rispetto al 2013). Cresce complessivamente l’intera attività trapiantologica.

Donazione e trapianti di organi, Italia “eccezionale”: quali aumentano

Nel nostro Paese per la manifestazione della volontà di donare vige il principio del consenso o del dissenso esplicito (art. 23 della Legge n. 91 del 1 aprile 1999; Decreto del Ministero della Salute 8 aprile 2000). Il "silenzio-assenso" introdotto dagli artt. 4 e 5 della Legge 91/99 non ha mai trovato attuazione. A tutti i cittadini maggiorenni è dunque offerta la possibilità (non l'obbligo) di dichiarare la propria volontà (consenso o diniego) in materia di donazione di organi e tessuti dopo la morte, attraverso le seguenti modalità:
-la dichiarazione di volontà espressa presso gli Uffici Anagrafe di quei Comuni che hanno attivato il servizio di raccolta e registrazione della dichiarazione di volontà, in fase di richiesta o rinnovo della carta d’identità. 
-la registrazione della propria volontà presso la propria Asl di riferimento o il medico di famiglia, attraverso un apposito 
-la compilazione del c.d. "tesserino blu" del Ministero della Salute o del tesserino di una delle associazioni di settore, che deve essere conservato insieme ai documenti personali
-qualunque dichiarazione scritta che contenga nome, cognome, data di nascita, dichiarazione di volontà (positiva o negativa), data e firma, (considerata valida ai fini della dichiarazione dal Decreto ministeriale 8 aprile 2000), anch'essa da conservare tra i documenti personali;
-l’atto olografo dell’Associazione Italiana Donatori di Organi (AIDO). Grazie ad una convenzione del 2008 tra il Centro Nazionale Trapianti e l’AIDO, anche queste dichiarazioni confluiscono direttamente nel SIT.
Secondo le ultime rilevazioni dell’Aido (2015), i donatori effettivi sono stati 1.377, quelli utilizzati 1.166, una media di 22,7 per milione di popolazione per i donatori effettivi e una media di 19,2 per milione i donatori utilizzati. La media europea è 19,6 per milione. Nel 2015 sono stati effettuati 3.319 trapianti. 
Purtroppo sono ancora alti i casi di opposizione alla donazione, ma questo non vuol dire che il gesto sia biasimabile, le opposizioni alla donazione in Italia è nel totale 30,6%, per regione nel 2015 (Abruzzo: 34,0% Basilicata: 55,0% Calabria: 34,2% Campania: 36,8% Emilia Romagna: 27,6% Friuli Venezia Giulia: 24,6% Lazio: 28,6% Liguria: 31,9%Lombardia: 27,9% Marche: 16,7% Molise: 50,0% Piemonte: 32,7,6% Provincia Autonoma di Bolzano: 26,7% Provincia Autonoma di Trento: 20,0% Puglia: 39,8% Sardegna: 33,3% Sicilia: 44,2 % Toscana: 34,5% Umbria: 33,3% Valle d’Aosta: 50,0% Veneto: 17,8%)
I pazienti in lista di attesa sono 9.070. domenica 29 maggio è una giornata importante per comprendere quanto sia importante un atto di generosità per centinaia di pazienti 

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]