In Italia la cattiva condotta di Apple costa una multa da 900mila euro

27 novembre 2015 ore 11:59, Micaela Del Monte
In Italia la cattiva condotta di Apple costa una multa da 900mila euro
Pratiche commerciali scorrette e aggressive.
E' questo il motivo per cui Apple verrà sanzionata dal Consiglio di Stato, una multa da 900mila euro comminata dall'Antitrust nel 2011 (ma per via di ricorsi ed appelli la causa tra il colosso di Cupertino e lo Stato italiano si è protratta fino ad oggi) dopo la segnalazione di Altroconsumo che aveva raccolto documentazione e un filmato nel quale si vedeva il comportamento giudicato scorretto dei venditori in relazione al dimezzamento della garanzia sui prodotti Apple rispetto ai due anni previsti dalla legge erano stai ritenuti scorretti dall'Antitrast. 

La normativa vigente, infatti, prevede che al consumatore vengano concessi 24 mesi per accedere alle opzioni di assistenza gratuita a seguito di un acquisto, mentre il gruppo di Cupertino limitava questa possibilità a un solo anno, con l’eventuale estensione tramite la sottoscrizione dei servizi Apple Care a pagamento.

"Apple non aveva informato adeguatamente i consumatori dei diritti di assistenza gratuita biennale - si legge nella nota di Altroconsumo- dimezzando di fatto la garanzia legale prevista dal Codice del Consumo". L'azienda, si legge ancora, "si limitava a riconoscere esclusivamente la garanzia convenzionale offerta gratuitamente dal produttore solo per il primo anno. In caso di estensione per ulteriori 12 mesi i negozi proponevano di acquistare Apple Care al costo di 69 euro. Apple dovrà inoltre ottemperare alle richieste dell'Antitrust con una corretta e trasparente informazione al consumatori sulla garanzia legale", ha concluso la nota di Altroconsumo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]