Psoriasi e fuga dalle cure: il 29 ottobre visite gratis e 150 centri attivi

27 ottobre 2016 ore 14:39, Americo Mascarucci
Psoriasi, grande fuga dalle cure e gravi rischi per la salute.
Secondo l'’Organizzazione Mondiale della Sanità la Psoriasi è una malattia cronica e invalidante e per tale motivo dal 2004 ricorre ogni anno in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Psoriasi che quest’anno si celebra il 29 ottobre.
Questa giornata è dedicata a tutte le persone che sono affette da psoriasi e da artropatia psoriasica. 
Obiettivo è sensibilizzare ed implementare i livelli di conoscenza su questa patologia, intorno alla quale non vi è una informazione adeguata. 
La psoriasi è una malattia infiammatoria cronica della pelle, non infettiva né contagiosa, solitamente di carattere cronico e recidivante. Nella sua patogenesi intervengono fattori autoimmunitari, genetici e ambientali. 
La psoriasi è una patologia di comune riscontro, senza particolari correlazioni con sesso o età; sembra tuttavia essere correlata ad un aumentato rischio di malattie cardiovascolari, tra cui l'ictus e l'infarto del miocardio, e trattare l'iperlipidemia dei pazienti (gli alti livelli di lipidi nel sangue) può portare a un miglioramento. 
Si riconoscono più forme di psoriasi: la psoriasi pustolosa e forme non pustolose tra cui la psoriasi a placche (circa l'80% delle forme di psoriasi), guttata, inversa ed eritrodermica.
Psoriasi e fuga dalle cure: il 29 ottobre visite gratis e 150 centri attivi
L’A.DI.PSO. (Associazione per la Difesa degli Psoriasici) in occasione della Giornata Mondiale della Psoriasi del 29 ottobre, lancia l’allarme: nella sola Lombardia per esempio su 400.000 pazienti sono almeno 125.000 quelli che non ricevono cure adeguate, rischiando che la malattia progredisca e diventi sempre più grave, ed avrebbero bisogno, invece, di farmaci di nuova generazione. 

Una volta ottenuta la diagnosi ricevere le cure è molto difficile: molti dei centri ex-Psocare sono in difficoltà perché le Regioni non hanno soldi da destinare alle cure, così i pazienti si sentono consigliare di interrompere la terapia o di aspettare l’anno successivo e il nuovo budget per iniziarla. 
Durante il percorso di cura, però si perdono molti pazienti. 
Chi non accede nei centri di riferimento, infatti, spesso perde la motivazione alla cura, non segue i trattamenti nel modo giusto e questi quindi diventano inefficaci.  
In occasione della giornata mondiale della psoriasi, l’Adipso ha coordinato l’apertura di 150 ambulatori di dermatologia in Italia. 
Visite gratuite saranno garantite sabato 29 ottobre a tutti i pazienti, che nelle strutture coinvolte avranno modo di scoprire anche le proprietà dei più recenti farmaci biologici. 
In alcune piazze italiane saranno inoltre allestiti gazebo informativi per avere indicazioni sulla malattia, per conoscere i centri di riferimento e i trattamenti possibili. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]