"Epurazioni" Udc: Casini come Berlusconi, padre padrone assoluto? Cola un po' di Cera sul partito

27 settembre 2013 ore 16:21, Marta Moriconi
'Epurazioni' Udc: Casini come Berlusconi, padre padrone assoluto? Cola un po' di Cera sul partito
«Benché abbia avuto un crollo dei consensi, l'Udc è salvo grazie all'impegno di Lorenzo Cesa, mentre non si capisce bene che gioco stia facendo Pier Ferdinando Casini». Non parla un politico di qualche altro schieramento, ma proprio un deputato dell'Udc, Angelo Cera. Che si interroga e molto a lungo in tutta la sua nota ufficiale, articolata e fornita di nomi e cognomi, sul ruolo di un Casini. Prima pronto al ritiro dalla scena politica – e ora più intento a fare le pulizie di Settembre e rimettersi in gioco ma a non scoprire le carte. E già la chiamano” l’epurazione dei dirigenti Udc” considerati scomodi. Ma perché?Sembra che la guerra riguardi i consensi a leggere con attenzione le parole di Cera, perché alcuni esponenti «tolgono spazio al 'suo' blocco emiliano"». E quella che viene tacciata dal centrista come la politica personalistica di un leader, ha avuto le sue vittime e tutte enucleate dal deputato dell’Unione di Centro: Follini, Tabacci, D'Antuono, Baccini, Romano, Ruvolo, Pippo Gianni, Ciocchetti, Bonsignore, Matarrese, Greco, De Gennaro, Maninetti, Peretti, Scandereberg, Dorina Bianchi, Ria, Lusetti, Carra ed altri ancora. Come dire Berlusconi padre padrone? E perché Casini? E vai con le lamentele democratiche.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]