Sabrina Ferilli: lesbica per finzione, ma si immedesima Vs i pregiudizi

27 settembre 2015, Orietta Giorgio
Sabrina Ferilli: lesbica per finzione, ma si immedesima Vs i pregiudizi
“La scommessa di questo film era la credibilità e far in modo che li pubblico facesse il tifo per loro. Non ti accorgi più che sono due donne. E’ una commedia sentimentale a prescindere dalla sessualità delle protagoniste”
ha sottolineato l’Indio Film che ha prodotto il film in uscita il 1 ottobre.

Stiamo parlando del  quarto film di Maria Sole Tognazzi: “Io e Lei”, protagoniste del lungometraggio sono Sabrina Ferilli e Margherita Buy. Il film racconta una storia d’amore tra due donne molto diverse tra loro: Federica, architetto,  ha matrimonio fallito alle spalle ed è madre, l’altra, Marina, è più intraprendente e brillante. La storia mostra, con delicatezza la vita delle due donne, descrive il quotidiano di un amore che non ha nulla di insolito o di spettacolare, se non la propria autenticità.

Maria Sole Tognazzi in conferenza stampa a Roma ha commentato: “E’ una commedia sentimentale, una storia d’amore che ovviamente ha un valore in tal senso. Volevo far capire che non stavo raccontando una storia diversa dalle altre, e quindi inevitabilmente parlavo degli stessi diritti per tutte le coppie”.

Sabrina Ferilli ha aggiunto: “Gli sceneggiatori di "Io e Lei" hanno avuto l’intelligenza di scrivere un film che trattasse l’omosessualità senza dividere. Guardando il film senti un grande disagio, perché è come se mi avesse messo davanti ad una responsabilità. Una coppia così esiste ed è normale nella sua posizione sociale, civile e sentimentale. Il film accomuna e non mette paura”.

E Margherita Buy: “Ci sono ancora tante cose da risolvere, il film è solo un piccolo stratagemma per cercare di raggiungere qualcosa che non siamo in grado di raggiungere personalmente, ma questa storia di una coppia che si ama con i suoi problemi e il confronto con gli altri, è importante da raccontare. C’è grande egoismo da parte di molte persone rispetto ad un mondo che non conoscono. Secondo me questo film è una parola in più su questo argomento. Io l’ho vissuta come una storia d’amore”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]