Da Anacleto all'uccellino azzurro: Disney vuole Twitter

27 settembre 2016 ore 11:57, Andrea De Angelis
C'è Jago, il pappagallo braccio destro di Jafar. E come dimenticare Anacleto, il gufo di Merlino. Per non parlare dei tanti volatili presenti in Alice delle Meraviglie, da Capitan Libeccio (un pellicano) a Matello (l'animale metà uccello e metà matita). E ancora i corvi che prendono in giro Dumbo per le sue orecchie, o l'indimenticabile Wilbur, albatro amico di Bianca e Bernie.

La Disney non ha di certo disdegnato gli uccelli nei suoi cartoni animati, anzi. Ma adesso la notizia che arriva è decisamente diversa e per certi versi affascinanti: la multinazionale americana ha messo gli occhi sull'uccellino azzurro di Twitter. La notizia arriva improvvisa, anche perché la scorsa settimana si erano fatti altri nomi e nessuno aveva ipotizzato quello di "Topolino". 
Secondo Bloomberg, invece, la Disney sarebbe interessata, pur non avendo ancora fatto un'offerta ufficiale (ma pare che stia lavorando insieme alla Bank of America per crearne una). Anche Techcrunch avrebbe confermato da altra fonte l'interesse della Disney per Twitter, mentre CNBC va controcorrente e ritiene che la più papabile sia Microsoft.

Da Anacleto all'uccellino azzurro: Disney vuole Twitter
Una cosa è certa: gli occhi su Twitter li stanno mettendo molti. Il potere dell'hashtag, il suo legame con la televisione (da sempre tanto cara alla Disney). Il fatto, altro punto da non dimenticare, che moltissime autorità abbiano un profilo ufficiale su Twitter (si pensi solo a Papa Francesco e Barack Obama) fa intendere che il secondo social network dopo Facebook, nonostante le perdite registrate negli ultimi tempi, ha sempre il suo fascino...

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]