Infezioni urinarie da catetere? Contro i batteri c'è il miele diluito

27 settembre 2016 ore 22:29, Adriano Scianca
Acqua e miele come arma contro le infezioni. No, non è la solita ricetta new age di dubbia affidabilità scientifica. Stavolta la miscela casalinga viene raccomandata dai ricercatori dell’Università di Southampton, secondo i quali il miele diluito è molto efficace contro le infezioni urinarie che possono essere contratte in ospedale. Capita infatti che i pazienti, avendo cateteri nella vescica, possano entrare in contatto con batteri che trasmettono infezioni. Secondo lo studio inglese, il miele diluito può fermare la formazione di alcuni batteri che formano del materiale appiccicoso, rendendo complicato rimuovere il catetere. 

Infezioni urinarie da catetere? Contro i batteri c'è il miele diluito
La ricerca è stata pubblicata dalla rivista scientifica Journal of Clinical Pathology, blocca due batteri comuni che possono causare infezioni urinarie: l’E. coli e il Proteus mirabilis. Nel loro esperimento il team del dottor Bashir Lwaleed, che ha guidato lo studio, ha usato il miele Manuka, tipico di Australia e Nuova Zelanda, perché conosciuto per le sue proprietà antibatteriche. Ora non resta che trasportare questa conquista medica dai laboratori agli ospedali. In caso di successo, potrebbe trattarsi di un prezioso aiuto contro un inconveniente spiacevole, e a volte anche pericoloso, che va a colpire chi è già prostrato da una situazione di salute malferma.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]