L'habitat naturale delle famiglie è l'Austria

28 agosto 2015, Andrea De Angelis
Le politiche familiari sono troppo spesso al centro delle campagne elettorali e ancor più frequentemente lontane dall'agenda del parlamento e del governo di turno. 

L'habitat naturale delle famiglie è l'Austria
Ne sa qualcosa l'Italia dove il problema annoso si ripresenta con maggiore evidenza in tempi di crisi. Lavoro e famiglie, asili nido e bonus bebè, part time e maternità: chi più ne ha più ne metta. 

C'è allora chi si è chiesto quale fosse il luogo ideale per costruire oggi una famiglia. La risposta non è, come prevedibile, l'Italia, ma un Paese davvero vicino allo Stivale. 

Si tratta dell'Austria, almeno secondo la classifica di Inter Nations, che ha esaminato i giudizi dei genitori su qualità, costo e disponibilità dei servizi per infanzia e scuola.

La qualità è dunque eccellente in Austria, dove il welfare consente a papà e mamme il congedo familiare e dai 100 ai 200 euro mensili per ogni figlio

Secondo posto per la Finlandia che ha il merito di essere all'avanguardia sul fronte dell'istruzione, "molto buona" per il 66% degli intervistati (la media è intorno al 21%), mentre la Svezia che occupa il terzo gradino del podio è la migliore per il costo dei servizi ai bambini.. 

Subito dopo troviamo Paesi extraeuropei, nell'ordine Israele, Nuova Zelanda e Singapore. Solo settimana la Germania, seguita da Francia, Australia e Lussemburgo. 

L'Italia non è presente nella classifica che si è limitata ad indicare le prime venti. Non certo un bel segnale, con lo Stivale preceduto anche da realtà quali Polonia, Filippine e Costa Rica. 

Dodicesima la Spagna che ha registrato un ottimo balzo in avanti rispetto alle recenti statistiche. Presenti nella top 20 anche Danimarca, Messico, Canada, Norvegia, Bahrein e Sud Africa. 

Tra le assenze pesanti quelle di Russia, Cina, Stati Uniti e Giappone. 

Seguici su Facebook e Twitter 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]