Rai, Mucciante usa "l'accetta" (radiofonica)?

28 aprile 2014 ore 10:30, intelligo
Rai, Mucciante usa 'l'accetta' (radiofonica)?
Il “taglio” più recente, appena comunicato è quello di Zapping e della rassegna stampa serale di Giancarlo Loquenzi. Una sospensione estiva a partire dai primi di giugno che, si dice, potrebbe preludere alla sostituzione del conduttore. In realtà si tratterebbe soltanto dell’ultimo tassello del nuovo corso di Flavio Mucciante, neodirettore di Radio Uno da poco più di un mese, proveniente da Radio Due.
Un approdo motivato con la necessità di rilanciare gli ascolti della rete ammiraglia. In realtà dati ufficiali Eurisko alla mano nell’anno 2013, Radio 1 ha avuto 4.204.000 ascoltatori nel giorno medio e Rai Radio 2, 2.948.000 ascoltatori. Le “correzioni” del palinsesto volute da Mucciante per il momento hanno colpito soltanto trasmissioni condotte da personaggi non di sinistra. La chiusura più clamorosa è quella di “Con parole mie”, condotto da Umberto Broccoli, un programma storico, di cultura classica e musicale, uno dei pochi davvero identificabili come vero servizio pubblico (sostituito con King Kong, il nuovo spazio della critica musicale dell'Unità Silvia Boschero). Ma in questo breve lasso di tempo è stato chiuso Il Comunicattivo di Igor Righetti, Doppio femminile con Jo Squillo e Fanny Cadeo, L'argonauta di Paolo Corsini, L'Italia che va con Daniel Della Seta e Citofonare Cuccarini di Lorella Cuccarini. Scelte che stanno facendo scattare la rabbia del centrodestra che già si sta muovendo con alcune interrogazioni parlamentari, tra cui quella già presentata da Augusto Minzolini che chiede conto della cancellazione del programma di Broccoli.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]