Minacce all'Italia: il messaggio dell'Isis a Roma e Milano

28 aprile 2015, Adriano Scianca
Forse non c’è nulla di concreto da temere. Forse chi vuole fare davvero un attentato non lo annuncia prima sui social network. Forse stanno solo giocando con le nostre paure. Forse. 

Sta di fatto che le recenti foto diffuse sui social network da sedicenti islamisti risultano senz’altro inquietanti. Si tratta di foto con messaggi minacciosi a firma Isis sullo sfondo di alcuni luoghi-simbolo italiani, a Roma e Milano. 

I messaggi sono pensati apposta per la guerra psicologica: “Siamo nelle vostre strade. Siamo ovunque. Stiamo localizzando gli obiettivi, in attesa dell'ora X”, si legge su cartelli scritti a penna su dei foglietti in italiano, arabo e francese e tenuti in mano probabilmente dalla stessa persona che scatta la foto. 

Sui foglietti (rilanciati su Twitter da Rita Katz, direttrice di Site, portale specializzato nelle notizie di intelligence) c’è una sorta di logo del Califfato e in un caso, sotto alla scritta Islamic State in Rome, appare anche la firma di Omar Moktar, che è sia un leader di Al Qaeda che il famoso eroe nazionale libico che condusse negli anni '20 la guerriglia anticoloniale contro gli italiani. 

Sullo sfondo il Colosseo, il Duomo e la stazione di Milano. 

Dagli ambienti dell’intelligence, tuttavia, trapela sì allerta generale, ma senza ulteriori allarmi per questi messaggi, che vengono interpretati come pure operazioni di propaganda per terrorizzare la già ipersensibile opinione pubblica italiana. Insomma, vogliono solo spaventarci. E ci stanno riuscendo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]