Fratelli coltelli d’Italicum, fiducia o sfiducia? Per Zanetti (Sc): "Noi leali e coerenti"

28 aprile 2015, Fabio Torriero
Fratelli coltelli d’Italicum, fiducia o sfiducia? Per Zanetti (Sc): 'Noi leali e coerenti'
In Aula c’è attesa. Fiducia o sfiducia: questo è il dilemma. In Transatlantico si fanno i conti, le strategie, si azzardano previsioni, si preparano contromosse alle mosse. Tra una pausa dei lavori e l’altra, Intelligonews ha intercettato alla Camera Enrico Zanetti, segretario nazionale di Sc e sottosegretario all’Economia per un punto - al volo - su come finirà la partita.

L’eventuale ricorso alla fiducia, la lettera di Renzi agli iscritti Pd, sono un segno di debolezza, di forza o un ricatto nei confronti dei dissidenti dem recalcitranti?

«Non è certamente un atto di forza. Il tema della stabilità e della compattezza della maggioranza, è interno al Pd. Il rischio sono le sorprese che potrebbero saltar fuori nel corso di queste votazioni. Il rapporto dialettico riaperto da Scelta Civica con il governo ha già dato i primi segnali concreti: noi abbiamo sempre mantenuto un atteggiamento leale e costruttivo nei confronti dell’esecutivo. Per quanto riguarda l’Italicum, non lo consideriamo un testo immodificabile ma quello che dovevamo dire per migliorarlo lo abbiamo già detto nelle sedi che si sono occupate dell’analisi e dei correttivi al provvedimento. Ora che il testo è diventato definitivo e si va al voto in Aula, Sc coerentemente manterrà l’atteggiamento di lealtà nei confronti del governo»

Quindi siete soddisfatti dell’azione riformatrice del governo in tutti i suoi aspetti?

«Un conto è l’Italicum, un conto sono le riforme costituzionali, ma qui il tema è aperto anche alla dialettica interna alla maggioranza. Per quanto ci riguarda, siamo molto attenti e lavoreremo sui contrappesi istituzionali, necessari in una democrazia moderna per bilanciare governabilità e regole, evitando che l’esecutivo svolga il ruolo di asso pigliatutto»

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]