Fratelli coltelli d’Italicum, per Pisicchio (Misto): “Voto segreto ha già diffuso horror vacui in Aula"

28 aprile 2015, Fabio Torriero
Fratelli coltelli d’Italicum, per Pisicchio (Misto): “Voto segreto ha già diffuso horror vacui in Aula'
Non individua ‘scossoni’ alle viste, ma rileva un certo ‘horror vacui’ che si sta diffondendo tra gli scranni dell’Emiciclo a causa del voto segreto. Intercettato da Intelligonews in Transatlantico, Pino Pisicchio, presidente del Gruppo Misto e politico navigato, legge dentro al clima di attesa in vista del voto sulle pregiudiziali di costituzionalità, primo banco di prova della riforma elettorale 3.0.

Prevede sorprese in Aula al momento del voto?

«No, nessuna sorpresa dal punto di vista della dinamica della discussione parlamentare. Si andrà sicuramente al voto e la questione del voto segreto ha già prodotto un primo effetto: la diffusione dell’horror vacui in Aula».

L’eventuale ricorso alla fiducia da parte del governo è un atto di debolezza, di forza, o un ricatto soprattutto nei confronti della minoranza dem, giocato anche sull’idea di incassare l’Italicum e poi andare a elezioni anticipate?

«Non è solamente un problema interno al Pd; di qui il richiamo di Renzi quando fa ventilare l’ipotesi di un ritorno alle urne se l’Italicum non dovesse passare. Credo che i rischi per il governo siano legati alla dialettica con il Parlamento, cioè alla dialettica tra un esecutivo con una impronta fortemente decisionista e il ruolo del Parlamento»

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]