Più che "La Foresta dei sogni", il purgatorio di McConaughey che cerca la salvezza

28 aprile 2016 ore 8:43, Andrea Barcariol
Arriva sul grande schermo l'ultima opera del regista Gus Van Sant (Will Hunting). Presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes, Sea of Trees, nella versione italiana tradotto liberamente in ‘La foresta dei sogni’, ha un grande cast che vede come protagonisti Matthew McConaughey, Naomi Watts e Ken Watanabe. Sconvolto dal dolore per la morte della moglie (Naomi Watts), Arthur (Matthew McConaughery) dopo aver acquistato un biglietto di sola andata, si perde nella foresta che cresce alla base del Monte Fuji in Giappone, conosciuta come la“foresta dei suicidi”, un luogo in cui uomini e donne si recano a contemplare la vita e la morte e a cui fanno riferimento miti e leggende che risalgono a centinaia di anni fa e che parlano di alberi pieni di energia negativa accumulata nel corso di secoli di suicidi.
In questo luogo splendido ma inquietante, Arthur incontra Takumi Nakamura (Ken Watanabe) e i due iniziano un cammino spirituale che li porta a riscoprire l’amore perduto per la vita.

Più che 'La Foresta dei sogni', il purgatorio di McConaughey che cerca la salvezza
La foresta insomma si trasforma in una sorta di "purgatorio”, come lo definisce Ken Watanabe (L'ultimo Samurai)), un labirinto inestricabile di vegetazione e corpi lasciati marcire al sole, dal quale bisogna riuscire a uscire.
Gus Van Sant stravolge gli stereotipi del classico film di redenzione mediante un'immersione nella natura, con la foresta che si trasforma in una sorta di divinità superiore che contiene tutta l’esistenza del protagonista, compresi i ricordi sua tragica storia d’amore tragica con la moglie Naomi Watts. Un film complesso, sincero, ambizioso, che non sempre funziona, nonostante l'ottima interpretazione del premio Oscar Matthew McConaughey. Convincenti anche le prove di Naomi Watts e Ken Watanabe. Da vedere per chi ama le pellicole di Gus Van Sant e per gli appassionati dei percorsi introspettivi che conducono alla salvezza.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]