Coldiretti e i Nas contro la Mortadela targata col tricolore: “lotta” dall’estero a Bologna

28 aprile 2016 ore 10:44, intelligo
di Luciana Palmacci

La contraffazione di materie prime, etichette fasulle e nomi che richiamano solo da lontano i prodotti italiani rischiano di intaccare il buon nome del Made in Italy nel mondo. Dai Kapeleti e Mortadela sloveni al Parmezali rumeno; dalla Milaneza pasta portoghese, fino al “Carpaccio formaggio” olandese, sono particolarmente fantasiose le imitazioni dei prodotti italiani che tolgono spazio al vero Made in Italy.

Coldiretti e i Nas contro la Mortadela targata col tricolore: “lotta” dall’estero a Bologna
A difesa dell’italianità è scesa in campo una task force nata dalla collaborazione dei Carabinieri dei Nas con Coldiretti nell’ambito di un progetto europeo dell’Europol. Per la prima volta, sono stati raccolti e portati nel nostro Paese i cibi venduti come Made in Italy, nelle principali catene distributive delle capitali dell’Unione Europea. Si tratta del primo progetto nato per combattere gli inganni nei confronti dei consumatori europei determinati dall'uso di immagini e parole che richiamano impropriamente alla qualità italiana, realizzato attraverso verifiche nei supermercati delle capitali dei principali paesi europei.

Ci si vuole vedere chiaro e continuare a lottare per la difesa dell’agricoltura e degli agricoltori italiani, per questo oggi 28 aprile a Bologna, capoluogo della regione con il primato italiano ed europeo della qualità per il maggior numero di prodotti a denominazione di origine riconosciute dall'Ue, milioni di agricoltori stanno scendendo in piazza a difesa del loro lavoro e del vero Made in Italy; per l’occasione saranno presenti il Ministro delle Politiche Agricole, Maurizio Martina, e quello dell'Ambiente, Gian Luca Galletti.

Giù le mani dal Made in Italy”, “Difendiamo la qualità italiana in Europa”, “Il formaggio si fa con il latte”, “Il falso ci ruba lavoro” sono alcuni degli slogan che si leggono sugli striscioni della manifestazione in atto. Perché in effetti che cosa si mangia di italiano all’estero? A questo risponderà dettagliatamente il Dossier della Coldiretti “Cosa si mangia di italiano nelle capitali europee” su come sono fatti realmente i prodotti spacciati come italiani in termini di ingredienti, tecniche di trasformazione e garanzie di sicurezza, ma anche su come le ricette italiane più tipiche sono sfregiate all'estero.


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]