Storace: "Meloni sarà fagocitata da Salvini (che non sarà il leader della destra)"

28 aprile 2016 ore 13:09, Adriano Scianca
"C'è una grande irresponsabilità da parte dei capi del centrodestra. Ognuno ha fatto la sua parte in modo indecoroso". Francesco Storace non salva nessuno nel disastro centrodestra, che alle amministrative romane si presenta più diviso che mai. E sul futuro delle comunali dice a IntelligoNews: "Se al ballottaggio vanno Raggi e Giachetti io vado a Capo d'Orlando. la Meloni? Ha scelto lei di andare al ballottaggio".

Berlusconi ha rilanciato il tema dei "moderati". Non è un argomento un po' superato, secondo lei?

Storace: 'Meloni sarà fagocitata da Salvini (che non sarà il leader della destra)'
«C'è una grande irresponsabilità generale da parte dei capi del centrodestra. Ognuno ha fatto la sua parte in modo indecoroso. Berlusconi è quello che l'ha subita peggio, certamente. Hanno rifiutato le primarie. Hanno rifiutato di mettersi al tavolo e studiare una strategia comune... Questo è il vero tema, le chiacchiere sui moderati lasciano il tempo che trovano».

Chi va al ballottaggio secondo lei?

«Se restiamo in quattro candidati vanno Giachetti e Raggi».

E lei in quel caso chi vota?

«Vado a Capo d'Orlando».

E se ci andasse la Meloni? Lei non la voterebbe?

«Lei ha scientemente rifiutato di andarci. Ha deciso di ignorare persino l'esistenza del mio nome, diventa difficile immaginare che in queste condizioni si possa arrivare al ballottaggio».

Si dice che la Meloni si sia candidata per rivitalizzare Fdi su Roma e frenare una certa emorragia di consensi...

«Lo ha detto Matteoli. Ha detto che la Meloni si è candidata dopo aver visto i sondaggi di Storace».

Ah, quindi è colpa sua.

«Colpa? Merito? Chissà...».

Resta in ballo l'antica ma sempre attuale questione del leader...

«C'è una grande richiesta di destra e di leadership, ma basterebbe anche una destra che fosse capace di stare insieme attorno a un tavolo senza menarsi. Se la Meloni continua con questo atteggiamento, presto verrà fagocitata da Salvini. Che poi Salvini possa essere il futuro leader italiano della destra può essere, ma finché resta nella sua ridotta del nord non può svolgere questo ruolo».

Sembrava dovesse farlo.

«E invece non l'ha fatto».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]