Effetto smog a Frosinone: auto e bus inquinanti fermi 3 giorni contro rischio bronchiti e ictus

28 dicembre 2015 ore 9:50, Marta Moriconi
Effetto smog a Frosinone: auto e bus inquinanti fermi 3 giorni contro rischio bronchiti e ictus
Si fermano anche i bus a Frosinone. La materia del Pm 10 e delle polveri sottili 
con 130 ug/m3 (la soglia massima è di 50) è proprio alle stelle e il sindaco Nicola Ottaviani corre ai ripari. Arrivano nuove misure contro l’inquinamento anche a Ceccano e Cassino (hinterland compresi). 
Di concerto con l’assessore all’ambiente Trina il sindaco ha deciso di bloccare per tre giorni, il 28, il 29 e il 30 dicembre, tutto il traffico veicolare "per gli automezzi Euro 0 ed Euro 1 a benzina, per quelli Euro 0, Euro 1 e 2 a gasolio, senza permettere eccezioni anche alle imprese che si occupano di trasporto pubblico, perché devono essere le prime a dare il buon esempio. Da gennaio partiranno nuovi controlli non formali ma sostanziali e tecnici, per 20.000 caldaie sugli impianti civili e industriali, anche considerando che mentre la centralina di viale Mazzini è quasi sempre nella media nazionale, quella dello Scalo, che si trova a ridosso della medesima corrente aerea di Ceccano e del distretto industriale intercomunale, registra sforamenti intollerabili per buona parte del periodo invernale".
Ovviamente l'allerta è alto, e non riguarda solo l'atmosfera e i livelli preoccupanti di inquinamento, che per Ottaviani non devono "creare allarmismi", ma si tratta di prevenzione. "Non potendo sperare solo nella pioggia, - dice - saremo costretti a limitare ulteriormente la circolazione automobilistica privata e l’utilizzo fuori norma dei sistemi di riscaldamento, con particolare attenzione verso alcune industrie sulle quali crescono le perplessità, poiché la libertà del singolo deve trovare sempre il limite del diritto alla salute della collettività. Stiamo ultimando l’incrocio e la verifica di alcuni dati statistici che, se confermati, si tradurranno in un esposto – denuncia che sottoscriverò personalmente, e che sarà depositato la prossima settimana presso la Procura della Repubblica di Frosinone, dotata di strumenti istituzionali ed imparziali per discernere cause e responsabilità del fenomeno inquinante". 
E' anche per questo che dalle ore 8 alle 18 di lunedì, saranno vietati anche i bus della Cotral. In compenso trasporti pubblici gratis per tutti, anche a Capodanno. D'altronde va tutelato il diritto alla salute dei cittadini che tra l'altro rischia di essere "avvelenata" dall'aria cattiva di Frosinone, già "maglia nera" in Italia nel 2014 per le polveri sottili come ricorda il Corsera. 
E c'è un dato che preoccupa il frosinate più di ogni altro, l'aumento delle bronchiti croniche al 69% rispetto ala media regionale. Ovviamente si rischiano malattie dell’apparato respiratorio, con una strana incidenza di ictus laddove la cappa favorisce l’aumento dell’inquinamento e impatta sui polmoni (ne parla al Corsera il direttore del Dipartimento Prevenzione della Asl di Frosinone, Giancarlo Pizzutelli. 
La soluzione è solo una e da qui partirà la svolta: più trasporti pubblici e migliori servizi, e a Natale sembra proprio questo il regalo più gradito dai cittadini. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]