Smog, Sorial (M5S) “Italiani ‘condannati’ a morte da politiche inadeguate. Sblocca-Italia peggiorerà le cose”

28 dicembre 2015 ore 16:26, Lucia Bigozzi
“Italiani ‘condannati’ a morte da politiche inadeguate”. E’ il j’accuse di Giorgio Sorial parlamentare 5S che a Intelligonews individua dove il governo ha fatto “flop” sulle misure anti-smog e rilancia la “ricetta” del Movimento. Con una postilla per il ministro Lorenzin sul tema della sedentarietà tra i primi fattori a rischio mortalità tra la popolazione.

Qualche mese fa rispondendo a una sua interrogazione, il ministro Lorenzin individuò nella sedentarietà e nell’obesità degli italiani il quarto fattore di rischio mortalità. Oggi bisogna aggiungerci lo smog: gli italiani non sono messi tanto bene. Qual è la sua valutazione?

«Italiani ‘condannati’ a morte. I dati che abbiamo in questo momento, dimostrano che tutto il territorio nazionale è affetto da inquinamento. Poi ci sono una serie di procedure attuate solo per dare il contentino all’opinione pubblica come quella delle targhe alterne, ma la questione inquinamento è drammaticamente molto più seria»

Alla luce di questi dati sullo smog come legge la risposta del ministro Lorenzin e l’azione del governo?

«A suo tempo avevo criticato la risposta della Lorenzin perché un ministro della Repubblica che risponde così dimostra l’imbarazzo del governo. Noi in Lombardia nei giorni scorsi abbiamo parlato di smog, abbiamo portato la protesta dentro il Consiglio regionale sui dati che ci sono nella Regione relativamente allo smog e sono diversi da quelli propagandati. In Lombardia i morti per pm2.5 sono oltre diecimila ogni anno ed è la regione a più alto tasso di inquinamento. L’inquinamento è un problema grave ma non sta nell’agenda politica di alcuna istituzione, né a livello regionale né nazionale»

Qual è il vostro decalogo per il 2016?

«Noi abbiamo presentato varie proposte. Ad esempio, un piano che incentivi politiche strutturali anti-smog cominciando dalle realtà regionali e passa anche da una mobilità efficiente. Cosa che oggi non avviene in Lombardia, tantomeno a Milano dove sono 30 anni che manca un piano strategico per la mobilità, mentre si continua a investire in strade e autostrade inutili, come nel caso della Bre-Be-Mi, opera ridondante rispetto alla già esistente A4. Ancora: occorre rendere il trasporto pubblico la scelta più conveniente e più efficiente per i cittadini. Altrettanto importante è l’efficientamento energetico degli edifici. Insomma, di inquinamento si muore, specie nelle aree attigue agli inceneritori come studi scientifici dimostrano»

Smog, Sorial (M5S) “Italiani ‘condannati’ a morte da politiche inadeguate. Sblocca-Italia peggiorerà le cose”
 Tornando alla scuola e all’educazione al rispetto dell’ambiente, anziché vellicare il tema del gender non sarebbe meglio investire di più sul cambio di mentalità di alunni e genitori?

«Per quanto riguarda la teoria del gender, ritengo che vi sia una strumentalizzazione sia da parte della sinistra che da parte del centrodestra con Salvini in testa, anche perché un piano gender nelle scuole sembra non esserci. E’ chiaro che la sedentarietà dei ragazzi è un problema e i dati ci dicono che il 20,9 per cento dei bambini è in sovrappeso: per questo il governo dovrebbe fare di più per far conoscere i dati ai genitori e ai ragazzi per arrivare a quel cambio di mentalità non più rinviabile»

In tema di lotta allo smog cosa consiglierebbe a Renzi per il 2016?

«Gli direi di ritirare subito lo Sblocca-Italia, farebbe un grandissimo regalo ai cittadini perché quel decreto peggiorerà la vita di milioni di persone a causa dell’inquinamento dell’aria, dell’acqua e della terra. Mi spiego: nello Sblocca-Italia c’è l’ok alle trivellazioni in mare che inquineranno le acque; c’è il potenziamento degli inceneritori che inquineranno la nostra aria e c’è lo sblocco di infrastrutture che danneggeranno la nostra terra. I soldi, oggi, bisognerebbe metterli nelle bonifiche sui nostri territori inquinanti, non certo per inquinarli ulteriormente»
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]