Sulle pensioni discriminare si può: donne al lavoro 22 mesi in più

28 dicembre 2015 ore 21:16, Adriano Scianca
Sulle pensioni discriminare si può: donne al lavoro 22 mesi in più
Le donne? Non puoi chiamarle “presidente” (vedi recenti polemiche boldriniane), ma quando si tratta di andare in pensione dovranno sgobbare 22 mesi in più. Paradossi di un'epoca che combatte ogni discriminazione, tranne quelle che realmente contano. La nuova Legge di Stabilità prevede infatti, rispetto alla data in cui ogni lavoratore può smettere di lavorare, sia il gradino previsto dalla legge Fornero per la pensione di vecchiaia delle donne, sia l’aumento di 4 mesi per tutti legato alla speranza di vita, sia la revisione dei coefficienti di trasformazione del montante contributivo. In pratica per le donne dipendenti del settore privato l’età di uscita per vecchiaia passerà dai 63 anni e 9 mesi del 2015 a 65 anni e 7 mesi (compreso l’innalzamento di 4 mesi dell’aspettativa di vita), mentre le autonome potranno prendere l’assegno solo dopo aver compito 66 anni e un mese. La classe di età più penalizzata è quella delle donne nate nel 1953, che si ritroveranno ad andare in pensione nel 2020 (nel 2018, quando compiranno 65 anni e 7 mesi sarà scattato un nuovo scalino mentre nel 2019 ci sarà nuovo aumento della speranza di vita). Per le donne sarà possibile andare in pensione prima dell’età di vecchiaia solo in presenza di 41 anni e 10 mesi di contributi. Il nuovo adeguamento sulla speranza di vita verrà deciso per il 2019. Nel 2018 le donne avranno un nuovo scalino per l’età di vecchiaia e andranno in pensione alla stessa età degli uomini, ovvero a 66 anni e sette mesi. Le dipendenti pubbliche (già allineate all’età degli uomini sin dal 1° gennaio 2012) nel 2016 andranno in pensione di vecchiaia alla stessa età degli uomini (66 anni e sette mesi). In compenso ci sarà un effetto positivo sull’importo per le donne del settore privato che escono per vecchiaia: la quota contributiva della pensione si rivaluterà del 4,09% rispetto al 2015 in considerazione dei 22 mesi in più cui saranno costrette ad uscire. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]