Silvio indagato, prove tecniche di larghe intese

28 febbraio 2013 ore 17:04, Alessandra Mori
Silvio indagato, prove tecniche di larghe intese
Il primo flash d’agenzia piomba nelle redazioni:«Berlusconi indagato per corruzione». Il secondo: «La procura di Napoli ha aperto un fascicolo sull'ex premier accusandolo di corruzione»
Secondo i pm, Berlusconi avrebbe pagato tre milioni di euro all'ex senatore Sergio De Gregorio per passare dall’Idv al Pdl. La vicenda risalirebbe al 2006. L'ex premier Silvio Berlusconi dovrà presentarsi in Procura a Napoli il prossimo 5 marzo. L'avviso gli è stato consegnato dalla Guardia di Finanza di Napoli. Berlusconi è indagato per corruzione finanziamento illecito ai partiti. Con lui sono indagati anche l'ex senatore Sergio De Gregorio e l'ex direttore del quotidiano Avanti Valter Lavitola». Il Pdl vuole mobilitare la piazza per alzare la temperatura. Il cosiddetto “partito dei giudici” irrompe durante il caos del dopo elezioni, mentre Grillo alza la posta sbeffeggiando Bersani, D’Alema propone un impegno con 5 Stelle e Pdl avanzando l’idea di affidargli la presidenza delle Camere, mentre il Cavaliere tiene duro, arroccato nel suo feudo dopo una riscossa che vuole far pesare in tutti i modi giocando da statista, con l’appello al governo di stabilità e l’invito a stringere un accordo entro il 15 marzo. La magistratura funziona, spariglia, eccome se spariglia. Un modo per far scomporre Berlusconi dalla sua calma vittoriosa? Dagli spifferi si apprende che sono in corso, proprio ora, le prove tecniche di larghe intese.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]