Loris, l'ultima verità di Veronica: "Io e suo nonno facevamo sesso e allora il bambino..."

28 febbraio 2016 ore 10:34, Adriano Scianca
Loris, l'ultima verità di Veronica: 'Io e suo nonno facevamo sesso e allora il bambino...'
Come se non fosse abbastanza tragica di per sé, la morte di Loris Stival, il bimbo di 8 anni ucciso il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina (Ragusa), si arricchisce di un ennesimo, inquietante colpo di scienza. Il racconto della mamma del piccolo, Veronica Panarello, si arricchisce ora di ulteriori particolari che vanno a costituire un clamoroso colpo di scena, la cui attendibilità è ora al vaglio degli inquirenti: la mamma del bimbo avrebbe avuto una relazione con il suocero. E Loris li avrebbe scoperti. Come riportato dalla trasmissione Quarto Grado, infatti, Veronica, in carcere con l'accusa di omicidio, ha recentemente accusato il suocero, con cui avrebbe avuto una relazione. 

Ma c'è di più, perché a una psicologa del carcere di Catania avrebbe detto: "Voglio raccontare una cosa che non ho detto prima per la vergogna. Il 19 novembre i bambini erano a letto, pensavo che dormissero. Io e mio suocero abbiamo avuto un rapporto sessuale in cucina e Loris ci ha visti". Ma i bambini, a quanto pare, non dormivano. "All'improvviso è entrato Loris in cucina e ci ha beccati - ha aggiunto Veronica -. Corse subito in camera sua e io lo raggiunsi. Io ero disperata, lui era molto arrabbiato". Secondo la mamma di Santa Croce Camerina il bambino avrebbe minacciato di raccontare tutto a suo padre. Dieci giorni dopo, Loris non aveva voluto andare a scuola. E Il nonno Andrea era "capitato" a casa. "Andrea cominciò a discutere con Loris, poi chiese di andare a prendere qualcosa per farlo stare fermo... Quando tornai di là, Andrea aveva preso un cavetto usb grigio del computer, non so da dove, e lo stava stringendo attorno al collo di Loris". Ora il nonno del bambino sarà ascoltato mercoledì prossimo. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]