Renzi si sbottona: "Non accettiamo veti da Forza Italia. Oggi incontrerò persone importanti..."

28 gennaio 2015 ore 9:09, Andrea De Angelis
Il Pd deve avere "un ruolo massimo e centrale" nell'elezione del Presidente della Repubblica. Così Matteo Renzi nell'aprire il suo intervento all'Assemblea dei deputati del Pd, a Montecitorio.  

bersani_renzi

  Nel tentativo di compattare il partito alla vigilia della prima votazione per il Colle (nella quale è praticamente sicura l'opzione scheda bianca come confermato dallo stesso premier che l'ha definita "la soluzione migliore") ha lanciato un mini affondo nei confronti di Silvio Berlusconi, che ieri non si è presentato all'incontro con la delegazione di Forza Italia. "Sono un contraente del patto del Nazareno e lo rivendico, il capo dello Stato lo abbiamo sempre fatto con Forza Italia - ha detto Renzi -, ma questo non significa che prendiamo il loro nome. Con Fi abbiamo avuto un incontro civile, non vogliono qualcuno con una storia militante nel nostro partito. Non possiamo accettare veti". Probabilmente saranno decisivi gli incontri di oggi, presentati così dallo stesso Renzi: "Incontrerò molti di noi, personalità che hanno una storia importante". I nomi pesanti dovrebbero essere quelli di Bersani, Fassino e Finocchiaro. Walter Veltroni, di ritorno dal Cile, potrebbe essere l'incontro a sorpresa. Di fatto tutti e quattro sono tra i papabili per il Colle, senza dimenticare sempre in aria Pd nomi quali Prodi (da oggi ufficialmente anche nella lista del Movimento 5 Stelle oltre che in quello di Sel e della minoranza Pd) e Chiamparino.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]