Tsipras: "Non voglio scontro frontale". Intanto congela le privatizzazioni

28 gennaio 2015 ore 14:37, intelligo
"Non vogliamo uno scontro frontale" con i creditori internazionali, ha detto Tsipras al Consiglio dei ministri greco, aggiungendo di non puntare "alla mutua distruzione, ma di non voler continuare ad essere asservito". "La nostra priorità - ha detto - è sostenere la nostra economia, farla ripartire. Siamo pronti a negoziare con i nostri partner per ridurre il debito e trovare una soluzione equa e realizzabile".  

tsipras okok

  Tsipras, che ha promesso anche di impegnarsi contro l'evasione fiscale, si è detto pronto ad accogliere il presidente del parlamento europeo Martin Schulz e il presidente dell'eurogruppo Jeroen Dijsselbloem, in visita ad Atene rispettivamente giovedì e venerdì. Il governo greco ha intanto deciso di congelare i piani per la privatizzazione dell'elettricità e ha cancellato la vendita del 67% delle azioni del porto del Pireo, come riporta l'Adnkronos. A. De
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]