La nuova Cenerentola si chiama Joy: Jennifer Lawrence dalle stelle alle stalle

28 gennaio 2016 ore 15:59, Americo Mascarucci
Alla fine il modello Cenerentola chissà perché riscuote sempre successo.
La storia della ragazza povera che incontra il principe azzurro, lo fa innamorare e cambia la sua vita sembra continuare ad ispirare le storie dei nostri giorni senza nemmeno bisogno di perdere la scarpina o di rompere l’incantesimo. Ecco quindi che al cinema arriva Joy, la nuova Cenerentola interpretata da un’affascinante Jennifer Lawrence, diretta da un regista di grande talento come David Russel.
L’ultima ad aver interpretato il ruolo dell’aspirante Cenerentola era stata un’altra Jennifer, la Lopez, nel film "Un amore a cinque stelle" in cui interpreta la cameriera di un albergo che, creduta ricca da un importante uomo politico per aver indossato per gioco una pelliccia di gran valore che ha avuto in custodia da una cliente, decide di recitare la parte per far colpo sull’uomo che alla fine, scoperto l’inganno, tuttavia finirà per amarla per quello che è realmente.
Ma andiamo a vedere il ruolo toccato stavolta a Jennifer Lawrence.  
Joy è la madre di due figli piccoli, separata da un marito squattrinato, figlia di genitori separati costretta a rinunciare agli studi e a lavorare sodo per mantenere la famiglia. Tutto pesa sulle sue spalle e l’amarezza è tanta. Joy sognava da piccola una vita diversa ma sin da ragazza ha dovuto fare i conti con le difficoltà di una vita reale fatta di ristrettezze economiche, debiti, un matrimonio fallito e poche soddisfazioni. Una vita che comunque la donna si era rassegnata ad accettare e a vivere con tutte le sue infinite complicazioni. Joy però è geniale, e un giorno mentre lava il pavimento ha un incidente. Un fatto questo che improvvisamente risveglierà la sua genialità e le consentirà di svoltare per sempre una vita di privazioni, umiliazioni e tante, troppe delusioni diventando un'imprenditrice di successo grazie all'invenzione di un particolare tipo di mocio.
La nuova Cenerentola si chiama Joy: Jennifer Lawrence dalle stelle alle stalle
Un film con il quale il regista non punta affatto a raccontare la solita sdolcinata storia a lieto fine dove anzi il finale sembra già scritto (il classico e vissero felici e contenti) ma che punterebbe, solo ed unicamente, a valorizzare la volontà delle persone di credere in se stesse, sempre e comunque, a non arrendersi mai anche quando la vita sembra ormai indirizzata su un binario ben definito.
Insomma il messaggio è chiaro: non bisogna mai rinunciare ai propri sogni, è necessario coltivare i propri progetti, credere in se stessi e nelle proprie capacità e non dare mai per scontato che il momento propizio non possa, prima o poi arrivare. Anche quando come nel caso di Joy tutto sembrerebbe remare contro. Perché il successo non cade dal cielo, ma va sempre inseguito e conquistato. 
Nel cast oltre Jennifer Lawrence, ci sono Rober De Niro, Bradley Cooper, Edgar Ramirez, Isabella Rossellini, Diane Ladd e Virginia Madsen. Il film ha già candidato la Lawrence ai prossimi Oscar come migliore attrice protagonista 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]