Suicida in cella Carlo Gregoli, il geometra diventato killer a Villagrazia

28 giugno 2016 ore 7:49, Adriano Scianca
Era stato incastrato da una traccia di sudore su un bossolo, oltre che dai filmati delle telecamere, ma lui si era sempre dichiarato innocente: ora Carlo Gregoli si é suicidato, impiccandosi in carcere. L'uomo era detenuto da marzo al Pagliarelli di Palermo con l'accusa di duplice omicidio. Venne arrestato insieme alla moglie per il duplice omicidio di Giuseppe Vela e Vincenzo Bontà, genero del capomafia Bontade. 

Suicida in cella Carlo Gregoli, il geometra diventato killer a Villagrazia
L'omicidio venne inizialmente ritenuto di stampo mafioso, ma le immagini di alcune videocamere e le rivelazioni di un testimone oculare inchiodarono la coppia, due insospettabili con la passione per le armi. I due hanno sempre negato le loro responsabilità. Il suo legale ne aveva chiesto la scarcerazione sostenendo che fosse depresso, ma il perito del gip lo aveva dichiarato compatibile con la detenzione. Recentemente, a seguito di una seconda istanza di liberazione, era in osservazione in una cella dell'infermeria. “Una vicenda che ci lascia l’amaro in bocca, è una situazione che era del tutto prevedibile – commenta il difensore di Gregoli, l’avvocato Aldo Caruso - Già la settimana scorsa avevamo chiesto la sostituzione della misura cautelare in carcere per la forte depressione che affliggeva nelle ultime settimane Carlo Gregoli. Il mio assistito era ricaduto in quella grave forma di depressione che lo aveva colpito già in passato”. 

I due coniugi non avevano più parlato dopo il primo interrogatorio, in cui avevano negato tutto. Se gli inquirenti sono sicuri che le prove incrociate portino a loro, sul movente resta una grande incognita: caduta l’ipotesi della lite tra confinanti, indebolita la pista dei furti d’acqua, non è chiaro cosa possa aver portato due coniugi “normali” a uccidere freddamente due personalità legate ad ambienti mafiosi.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]