Chiellini si è tolto "qualche sassolone contro la bestia nera" e grazie a "Santo Buffon"

28 giugno 2016 ore 9:53, Marta Moriconi
Giorgio Chiellini è l'uomo partita, grinta e tenacia e quel gol che ha aperto la strada alla vittoria. Un "vecchio giocatore" secondo alcuni, una garanzia per tutti gli altri. E a fine partita la sua soddisfazione la racconta, il difensore della Juventus ai microfoni di Sky Sport: si confessa: "Siamo riusciti a toglierci qualche 'sassolone' dalle scarpe con loro che erano la nostra bestia nera, ma si vedeva che avevamo di più in campo, qualcosa dentro che oggi ci ha permesso di vincere".  

Poi quell'amicizia con il suo compagno di squadre di una vita, Gigi, a cui è riconoscente e che ringrazia in eurovisione:  "Dovevamo chiuderla prima ma dietro santo Buffon ha chiuso tutto. Noi non siamo solo difesa e contropiede ma abbiamo pregi e difetti, l'importante è mantenere l'umiltà. Abbiamo dimostrato di saper giocare anche a calcio". 
E ora? Contro la Germania? La sfida è ancora alta, il sassolone ancora presente: "Adesso viene il bello, affrontare i Campioni del Mondo e i Campioni d'Europa in cinque giorni non è facile - continua Chiellini - ma vogliamo fare qualcosa di straordinario perché l'ordinario
Chiellini si è tolto 'qualche sassolone contro la bestia nera' e grazie a 'Santo Buffon'
non ci basta. Sul gol ci ho creduto fino alla fine".
Ma per ora la vittoria l'abbiamo voluta, meritata, l'abbiamo sofferta, nessun catenaccio ma tanta aggressività in avanti. Anche Bonucci, conferma le qualità elencate da Chiellini: "In campo abbiamo messo le nostre caratteristiche, la cattiveria e il sacrificio servono sempre, ma siamo stati anche belli, abbiamo giocato a calcio facendo le cose che avevamo provato in allenamento e credo che la gente si sia divertita vedendo due grandi squadre che si sono affrontate senza mai tirarsi indietro. Conte è stato fondamentale, perché siamo privi di grossi talenti e dovevamo formare una squadra con un'idea di gioco, credo che in questo Conte sia un maestro". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]